Sindrome premestruale: colpisce anche gli uomini!

La scienza conferma che esisterebbe anche una sindrome premestruale maschile con sintomi simili a quelli femminili

Una notizia che sconvolgerà molte certezze, nonché numerosi equilibri familiari. La medicina conferma l’esistenza di una sindrome premestruale maschile. E c’è di più, la sindrome premestruale maschile sarebbe corredata da una sintomatologia piuttosto simile a quella femminile: dai mutamenti dell’appetito sino al nervosismo e alla tensione.

Il sondaggio inglese

Uno dei baluardi femminili è appunto il periodo legato al ciclo mestruale, in cui è quasi assolto il nervosismo così come si giustificano attacchi di fame e crisi di pianto. Anche e soprattutto davanti agli uomini. Invece, esiste anche la sindrome premestruale maschile. Le conferme arrivano da un recente sondaggio inglese: quasi il 30% degli uomini intervistati  ha, infatti, confessato di soffrire una volta al mese dei sintomi tipici della sindrome premestruale. Dunque: irritabilità, aumento dell’appetito, maggiore emotività e sensibilità.  

La medicina conferma

I dati del sondaggio inglese, però, non sono l’unica evidenza. Anche la scienza confermerebbe la possibilità di tale disturbo. Il professor Peter Schlegel, presidente del dipartimento di Urologia alla New York-Presbyterian and Weill Cornell Medicine, spiega che nell’organismo maschile avvengono cambiamenti ormonali simili a quelli che accadono alla donna nel periodo premestruale. Tutto ciò, dunque, spiegherebbe tali similitudini e la possibilità che si possa parlare di una sindrome premestruale al maschile. 

 

 

 
 
 

In breve

 UOMINI E DONNE SEMPRE PIU’ SIMILI

Alcuni comportamenti femminili, quali nervosismo e aumento della fame, tipici di “quei giorni” sembrano riguardare anche i maschi. Di fronte a tale rivelazione, quale sarà la reazione degli uomini? C’è da augurarsi, maggior comprensione per l’universo femminile.