Clicky

Beta HCG

beta hcg

Beta HCG, l’ormone della gravidanza

Serve a modificare l’organismo femminile in modo che sia pronto ad accogliere l’embrione e, successivamente, a favorire lo sviluppo del bebè nel pancione.

Durante i nove mesi di attesa, dalla “fusione” iniziale di due cellule si forma un individuo completo, che verrà al mondo e avrà un carattere, sentimenti, affetti e passioni. Questo miracolo si verifica grazie a una serie di reazioni biochimiche e metaboliche che vengono avviate e sostenute da particolari sostanze chiamate ormoni. Uno degli ormoni più importanti è la Beta HCG o “Gonadotropina corionica umana”. Questa sostanza viene prodotta dal trofoblasto, un tessuto cellulare che nutre l’embrione e che con l’avanzare della gravidanza si trasforma nella placenta, l’organo che permette al feto di ricevere ossigenazione e nutrimento, e dunque di crescere e svilupparsi.

Si scopre con il test di gravidanza

Quando, durante il periodo fertile della donna (la cosiddetta fase di “ovulazione”) si verifica l’incontro tra la cellula uovo e lo spermatozoo, si ha la fecondazione: i due gameti danno origine a una nuova cellula, lo zigote, che successivamente si moltiplica e, poco per volta, dà origine prima alla morula e poi al blastocisti, che si annida sulla parete uterina. Quest’ultima nel frattempo si è arricchita di nuovi vasi sanguigni che costituiranno il nutrimento per il blastocisti che continuerà ad accrescersi. In questa fase inizia la produzione della Beta HCG, chiamata anche ormone della gravidanza proprio perché la sua presenza indica che la gravidanza è in atto. È infatti questo ormone che viene dosato nei test di gravidanza.

Favorisce la produzione di progesterone

Il Beta HCG ha una serie di funzioni indispensabili per lo sviluppo e la crescita del feto. Stimola la produzione di grandi quantità di progesterone da parte del corpo luteo, che si forma dal follicolo dopo la liberazione della cellula uovo. Il progesterone è un ormone che mantiene la muscolatura uterina rilassata, evitando che si verifichino contrazioni che possano mettere a rischio la gravidanza mediante l’espulsione dell’embrione. Inoltre questa sostanza, assieme agli estrogeni (gli ormoni tipicamente femminili) collabora per il trofismo (cioè la buona salute) delle pareti dell’utero, in modo che diventino più robuste e solide per creare un ambiente consono allo sviluppo e al benessere del feto. Il progesterone collabora alla formazione della placenta e, infine, rallenta la peristalsi intestinale, in modo che l’intestino assorba la maggiore quantità possibile di sostanze nutritive per assicurare il sostentamento del feto.

Aumenta nel primo trimestre

Tutte queste azioni sono svolte dal progesterone ma non sarebbero possibili senza l’azione della Beta HCG, che aumenta fino alla fine del terzo mese di gestazione. Proprio la presenza di Beta HCG permette di essere sicuri che la gravidanza è iniziata, mentre la sua quantità permette addirittura di sapere in quale fase della gravidanza ci si trovi. Un test di gravidanza, effettuato su urine o sangue, viene considerato negativo se il valore di Beta HCG risulta inferiore a 10 unità per millilitro di sangue, positivo se la quantità d’ormone dosato risulta uguale o superiore a questo valore. Con il procedere della gravidanza la quantità di questa sostanza aumenta: basti pensare che alla prima settimana di gestazione i valori sono compresi tra 12 e 77 millilitri di sangue, alla quinta sono già compresi tra 6225 e 181075, alla decima tra 21500 e 188925, per poi ridiscendere e mantenersi stabile fino al parto.

Settimana
Valore minimo (mU/ml)
Valore massimo (mU/ml)

1
12
77

2
45
1175

3
330
10200

4
2160
82640

5
6225
181075

6
15600
184000

7
15125
199500

8
24400
221400

9
22075
227000

10
21500
188925

11
18525
182550

12
24650
175775

13
23425
181750

14
21160
175305

15
11475
124350

16
4150
79350

16
4150
79350

17
4150
79350

18
4150
79350

19
4150
79350

20
4150
79350

21
4150
79350

22
4150
79350

23
4150
79350

24
4150
79350

25
4150
79350

26
4150
79350

27
4150
79350

28
2535
68750

LE SETTIMANE DELLA GRAVIDANZA: SCOPRI COME CAMBIA IL TUO CORPO