Mi prendo cura del mio cucciolo

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 14/03/2013 Aggiornato il 14/03/2013

Autore: Ruth Martin Editore: Gallucci Prezzo: 9,90 euro   Un cagnolino, un gattino, un criceto, un coniglietto… Qualunque sia il piccolo amico che la famiglia ha deciso di accogliere in casa, per ogni bambino è bello sapere che è capace di occuparsi di lui. Da 3 anni. Ti potrebbe interessare anche:Olio Nutriente LenitivoBalsamo quotidiano bambinaShampoo quotidiano bambinoLatte detergente Bavaglino ape

Mi prendo cura del mio cucciolo

Autore: Ruth Martin

Editore: Gallucci

Prezzo: 9,90 euro

 

Un cagnolino, un gattino, un criceto, un coniglietto… Qualunque sia il piccolo amico che la famiglia ha deciso di accogliere in casa, per ogni bambino è bello sapere che è capace di occuparsi di lui. Da 3 anni.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sei anni molto capriccioso e genitori in tilt

08/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

I capricci sono il mezzo di cui i bambini si servono per capire "dove possono arrivare": è irrinunciabile, per aiutarli a crescere sereni e sicuri di sé, non cedere mai, ma attendere con affettuosa determinazione che la crisi passi.   »

Paura di aver commesso errori durante lo svezzamento

07/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Ci sono indicazioni relative allo svezzamento che è opportuno seguire solo a scopo precauzionale e non perché vi è il rischio concreto che ignorandole si espongano i bambini a gravi pericoli.   »

Streptococco B: quale cura?

01/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Lo streptococco B individuato in vagina non va curato in modo specifico. Solo al momento del parto rende opportuna la profilassi antibiotica per evitare che il bambino venga contagiato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti