Elisa Valmori

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Tutto è ok, ma la gravidanza non si annuncia

Le ragioni per le quali una donna fatica a rimanere incinta sono numerose: l'età matura è una delle principali.   »

Prima mestruazione dopo un aborto spontaneo

E' possibile che nella mestruazione immediatamente successiva a un'interruzione spontanea della gravidanza si possano osservare frammenti di tessuto endometriale, senza che questo sia un segno preoccupante.   »

Test del DNA fetale negativo e tritest preoccupante: che fare?

Ci sono casi in cui un'accurata ecografia può permettere di capire se è opportuno o no effettuare l'amniocentesi, che consente di ottenere informazioni certe sulla salute del feto.   »

NIPT e attendibilità per quanto riguarda il sesso del bambino

Ci sono casi particolari, come una gravidanza che inizia come gemellare ma poi prosegue con un feto solo, in cui il test del Dna fetale nel sangue materno potrebbe non fornire un risultato attendibile.   »

Di chi è mio figlio?

Ci sono indizi che possono indurre a ritenere che un bambino sia di un partner piuttosto che di un altro, tuttavia solo il test di paternità può fare luce in modo certo.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Mestruazioni assenti a 49 anni: può essere una gravidanza?

Quando la menopausa è prossima, è più realistico pensare che l'amenorrea sia dovuta al nuovo assetto ormonale e non a una gravidanza.   »

Nausea e altri sintomi: ci possono essere anche se l’uovo è “chiaro”?

I sintomi tipici della gravidanza possono sussistere anche se si è interrotta.  »

Lineette sbiadite del test di gravidanza: che significa?

Se sul display compaiono due lineette vuol dire che la gravidanza è iniziata, a prescindere da quanto sono marcate.   »

Terzo cesareo: la donna è esposta al più grave dei rischi?

I rischi legati al cesareo esistono, proprio per questo è stato messo a punto un protocollo (adottato al San Paolo di Milano) che consente anche alle donne con due precedenti cesarei di essere ammesse al travaglio di prova.  »

Pagina 1 di 60