Floria Bertolini

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Peluria pubica: perché si sta diradando?

La perdita della peluria del pube potrebbe essere espressione dell'alopecia aerata.   »

Chiazzette bianche in seguito a piccole lesioni da grattamento

La comparsa di ipocromia in zone della pelle in precedenza escoriate in genere non destano preoccupazione. Ma se non passano, vanno sottoposte all'attenzione del dermatologo.  »

Onicopatia dell’alluce che non si risolve

E' necessaria un'accurata visita dermatologica per comprendere la causa di una sofferenza dell'unghia che non si risolve.  »

Piccolissimo con la scabbia: va bene questa cura?

Le rassicurazioni sulle terapie vanno chieste al medico responsabile della prescrizione.  »

Sotto la fede la pelle è diventata nera: è un brutto segno?

Secondo un'antica credenza popolare se la pelle a contatto con l'oro diventa scura significa che non si sta bene e non sono pochi quelli che ancora ci credono.  »

Bimba con la scabbia: potrebbe aver contagiato il fratellino?

La scabbia è contagiosissima, quindi è possibile che tutto il nucleo familiare la sviluppi, compresi quindi i piccolissimi.   »

Crosta lattea a 14 mesi?

La crosta lattea per sua caratteriststica scompare entro il terzo mese di vita. Se, dopo questa età, il cuoio capelluto continua a squamarsi occorre pensare a un'altra forma di dermatite.   »

Rosacea papulosa: che fare?

Ci sono varie possibilità di cura per la rosacea: spetta al dermatologo stabilire quale è più adatta in base al singolo caso.   »

Dopo la permanente i capelli emanano sostanze tossiche?

Secondo le conoscenze attuali, i prodotti usati per arricciare i capelli non contengono sostanze che evaporano nel tempo causando danno in caso di contatto o inalazione.  »

Condilomi in bimba di 5 anni

E' necessario che una bimba con condilomi acuminati venga visitata da un dermatologo pediatra, a cui spetta stabilire il trattamento più idoneo. Anche in questo periodo di emergenza, attraverso il pediatra di famiglia, si può accedere alla visita specialistica.   »

Pagina 1 di 4