Paolo Pantanella

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Morbo di Crohn in gravidanza

I risultati degli esami effettuati durante la gravidanza in presenza di morbo di Crohn, devono essere valutati alla luce di quanto il medico curante accerta nel corso di una visita completa. I soli esiti delle analisi estrapolati dal contesto sono infatti poco esplicativi.   »

Si può allattare mentre si assume l’infliximab?

Poiché in letteratura mancano dati sulla sicurezza dei "bloccanti del TNF" in allattamento, quest'ultimo non viene consigliato alle neomamme che non possono sospenderne l'impiego.   »

Morbo di Crohn: il parto può essere naturale?

In generale, il morbo di Crohn non costituisce un'indicazione al cesareo.   »

Calcolosi alla colecisti e intervento

In generale, non si asporta la colecisti se non si è verificata neppure una colica epatica.   »

Morbo di Crohn in gravidanza: la cura si può proseguire?

La cura per controllare il morbo di Crohn va proseguita anche durante i mesi dell'attesa.   »

Vomito dopo il latte: cosa può essere?

L'improvvisa comparsa di crisi di vomito può dipendere da un virus. La guarigione avviene in genere in modo spontaneo, senza che sia necessario somministrare medicine.   »

Quanto tempo si deve aspettare per dire: “Sì! Potete fare il bagno!”

I bambini vorrebbero stare sempre in acqua, ma non è meglio non lasciarli entrare subito dopo un pasto? Molto dipende "da cosa" hanno mangiato.  »

Morbo di Crohn e concepimento

Se il morbo di Crohn è in remissione, non interferisce sulla ricerca di una gravidanza.   »

Malessere dopo i pasti

La comparsa di sonnolenza e gonfiore addominale dopo mangiato è quasi sempre dovuta a un eccesso di carboidrati nell'alimentazione.   »

Nausea e diarrea: cosa può essere?

Quando stomaco e intestino sono in disordine è facile che sia implicato un virus aggressivo per il tratto gastrointestinale.   »

Pagina 2 di 3