Sara De Carolis

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gravidanza che non si annuncia in una ragazza di 30 anni

Se la gravidanza non si avvia è sempre opportuno consulatre uno specialista che prescriva alla coppia (e non solo alla donna) tutte le indagini del caso.   »

Polipi dell’utero: meglio fare l’isterectomia?

La decisione di effettuare un intervento di rimozione dell'utero può essere presa solo ed esclusivamente dal ginecologo curante, che ben conosce l'anamnesi della propria paziente.   »

Isteroscopia: è normale avere dolore e perdite dopo averla fatta?

Dopo un'isteroscopia operativa la comparsa di sintomi è considerata normale, tuttavia se con il passare dei giorni peggiorano oppure diventano insopportabili è necessario rivolgersi al centro in cui è stata effettuata la metodica.   »

Ecografia transvaginale: meglio non farla?

L'ecografia transvaginale è utile soprattutto nel controllo della 20^ settimana (ecografia morfologica) perché permette di valutare con precisione la lunghezza della cervice. Può comunque non essere effettuata nelle gravidanza a basso rischio.   »

Irregolarità mestruale a 46 anni dopo una dieta

Un dimagrimento di 10 chili può sicuramente influire sulla regolarità del ciclo mestruale.   »

Messa a riposo assoluto (letto-poltrona) per un distacco

Riposare va bene, ma l'immobilità assoluta può essere più controproducente che utile in caso di distacco.  »

Camera gestazionale piccola: aiuta bere acqua?

L'ipotesi che assumere due litri di acqua al giorno possa migliorare l'evoluzione di una gravidanza con problemi è insolita e poco convincente.   »

Mestruazioni molto abbondanti da più di un anno

Se, nonostante l'assunzione di un antiemorragico le mestruazioni continuano a essere particolarmente abbondanti, è bene effettuare una ecografia di controllo ed eventualmente (su parere del ginecologo curante) un'isteroscopia.   »

Sanguinamento che si protrae a lungo dopo l’isteroscopia

Può capitare che le perdite di sangue che si manifestano dopo un'isteroscopia si protraccano per alcune settimane, senza che questo sia significativo.  »

Perdite di sangue a 38 giorni dal parto

Se si sta allattando, è probabile che durante il puerperio (prima 40 giorni dopo il parto) la comparsa di un sanguinamento sia da attribuirsi al parto recente, piuttosto che al capoparto.   »

Pagina 1 di 12