Sara De Carolis

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Paura di abortire

Se una gravidanza inizia dopo un aborto spontaneo, conviene recarrsi subito dal ginecologo per farsi seguire in modo adeguato.  »

Maschio secondo il test del Dna fetale, invece è una bambina

In caso di discrepanze per quanto riguarda il sesso del bambino tra quanto segnala il risultato dell'indagine sul Dna fetale e l'ecografia, possono fare chiarezza altri controlli ecografici.   »

Dolori al seno: colpa dell’allattamento prolungato?

Si può escludere che la mastodinia sia in relazione con l'allattamento concluso ormai da un anno.  »

Fare o non fare il test per la ricerca della listeria?

Dopo aver tenuto un comportamento a rischio, come lo è assumere un formaggio prodotto con latte non pastorizzato, è bene escludere la listeriosi effettuando lo specifico test.   »

Paura della listeriosi

Durante la gravidanza, in caso di assunzione di un alimento potenzialmente implicato nel rischio di trasmissione della listeriosi, per escludere che sia avvenuto il contagio è prudente effettuare lo specifico test anche in assenza di sintomi.   »

Perdite dopo la “conizzazione”

In seguito all'intervento di conizzazione le perdite di sangue possono protrarsi anche per circa un mese.  »

Incinta subito dopo una IVG?

Dopo un'interruzione volontaria di gravidanza, è possibile rimanere nuovamente incinta se non si prendono precauzioni contraccettive efficaci.   »

Un figlio a 40: c’è la possibilità che vada tutto bene?

A 40 anni di età ci sono più rischi in relazione a una gravidanza, tuttavia è possibile, anche grazie ai controlli da effettuare prima e durante, che tutto si concluda nel migliore dei modi.  »

Gravidanza e stanchezza che non passa

Un malfunzionamento della tiroide si esprime anche con un affaticamento che non diminuisce mai: rivolgersi tempestivamente a un endocrinologo è d'obbligo, specialmente se si è in attesa di un bambino.   »

HIV in gravidanza

E' senz'altro possibile che una donna sieropositiva possa portare a termine la gravidanza nel migliore dei modi, dando alla luce un bimbo sano. E' ovvio però che per ridurre al massimo ogni rischio deve attenersi alle indicazioni del ginecologo e dell'infettivologo, anche per quanto riguarda la cadenza...  »

Pagina 1 di 2