Lorenzo Marsili

Giornalista e redattore, collabora da oltre un decennio con il giornale della sua città, Novara.

lorenzo marsiliMilanese per amore, studio e lavoro è laureato in Comunicazione con una tesi in Editoria multimediale. È stato redattore e coordinatore di redazione per diverse case editrici e service editoriali, occupandosi principalmente di scolastica, ma non disdegnando progetti differenti: dalla narrativa per bambini alle riviste di viaggio, dai siti internet alla comunicazione aziendale. Co-autore di alcuni interessanti libri storico-divulgativi editi tra il 2016 e il 2018 da WhiteStar, adora viaggiare e leggere. È appassionato di pubblicità (quella fatta bene), videogames, sport (guardarlo e scriverne) e locandine pubblicitarie e cinematografiche. La sua vera passione resta però la cucina. Qualche chilo di troppo sembrerebbe dire “per mangiare”, il cuore è conscio del fatto che nulla lo appaga come cucinare e sperimentare per chi ama… Collabora con bimbisaniebelli.it da febbraio 2017.

Articoli di Lorenzo Marsili
Uomini al botulino: è boom!

Uomini al botulino: è boom!

Cresce il numero degli uomini al botulino: picco di trattamenti di medicina e di chirurgia estetica dedicati a lui  »

Maschi sempre più soli, fragili e meno fertili

Maschi sempre più soli, fragili e meno fertili

È ad alto rischio il benessere psicofisico dei giovani maschi sempre più soli. Servono interventi urgenti  »

Cane in casa, stress addio

Cane in casa, stress addio

Vivere con un cane in casa allontana i pensieri negativi e fa bene al cuore ma ha anche altri influssi positivi sulla salute  »

Divorzio: il rischio è scritto nel Dna?

Divorzio: il rischio è scritto nel Dna?

Svelati i fattori che possono predire la fine di una coppia. Anche la componente genetica può predire il divorzio  »

Obesità: più a rischio chi mangia da solo

Obesità: più a rischio chi mangia da solo

Il problema sembra riguardare soprattutto gli uomini, mettendoli maggiormente a rischio obesità  »

Disfunzione erettile: si combatte con le onde d’urto

Disfunzione erettile: si combatte con le onde d’urto

Fanno ben sperare i risultati dalla sperimentazione condotta in cinque ospedali italiani con questo trattamento per la disfunzione erettile   »

Matrimonio: ci fa uguali anche a tavola

Matrimonio: ci fa uguali anche a tavola

Più tempo si passa insieme con il matrimonio e più ci si somiglia anche in fatto di odori e sapori  »

Pagina 23 di 23
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti