Luce Ranucci

Dopo una laurea in architettura che ho utilizzato per allestimenti museali e fieristici, ho cominciato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria occupandomi dei libri d’arte in Rizzoli.

Luce RanucciGiornalista dal 2003, ho scritto per diversi periodici di design, moda e lifestyle (tra cui: Case da Abitare ed Elle Decor). Mi sono dedicata per molti anni al lavoro di senior account in importanti uffici stampa milanesi (tra cui l’agenzia Klaus Davi &Co.), dove mi sono occupata di cronaca, gossip e in seguito di salute e beauty. Conclusa poi una interessante esperienza nelle redazioni di alcuni TG regionali, sono tornata a scrivere di salute, cosmetica, benessere e di temi che mi appassionano.

Il mio linkedin

Articoli di Luce Ranucci
Anoressia: la realtà virtuale può aiutare a guarire

Anoressia: la realtà virtuale può aiutare a guarire

Grazie alle nuove tecniche terapeutiche con la realtà virtuale “embodiment” si può guarire dall’anoressia nervosa. Ecco come funziona  »

Ictus: essere ottimisti aiuta la guarigione

Ictus: essere ottimisti aiuta la guarigione

Essere o imparare a essere ottimisti fa bene alla salute. È scientificamente provato che vedere il “bicchiere mezzo pieno” aiuta a stare meglio con se stessi e anche la ripresa dalle malattie come dall’ictus è più rapida  »

Salute dei bambini a rischio in tutto il mondo: è allarme

Salute dei bambini a rischio in tutto il mondo: è allarme

L’allarme di Unicef e Organizzazione mondiale della sanità. Pesano i cambiamenti climatici, i divari di reddito e la malnutrizione  »

I gusti a tavola dipendono dal Dna

I gusti a tavola dipendono dal Dna

Uno studio giapponese rivela che i gusti a tavola, come preferire il tè o il caffè, la carne o il formaggio, le verdure o i legumi, sono insite nel Dna  »

Sigarette elettroniche: un rischio per la salute della bocca

Sigarette elettroniche: un rischio per la salute della bocca

Secondo un recente studio scientifico anche le sigarette elettroniche possono danneggiare la salute della bocca: ecco perché  »

Infarto e ictus: un batterio buono protegge dal rischio

Infarto e ictus: un batterio buono protegge dal rischio

La presenza di un batterio buono della bocca, l'Eichenelkla corrodens (che si associa a buona salute del cavo orale), potrebbe dimezzare il rischio di infarto e ictus. Ecco che cosa si è scoperto  »

Escherichia coli e infarto: scoperto uno “strano” legame

Escherichia coli e infarto: scoperto uno “strano” legame

Esiste un legame tra Escherichia coli e infarto: è una scoperta tutta italiana che apre grandi prospettive di cure per l’infarto in atto e come prevenzione   »

Tumore al polmone: nuove cure efficaci

Tumore al polmone: nuove cure efficaci

Il tumore al polmone è la neoplasia più diagnosticata al mondo ma risulta ancora difficile la guarigione totale a distanza di anni. Arrivano però nuove speranze di cure   »

Smartphone: c’è anche il rischio contusioni

Smartphone: c’è anche il rischio contusioni

L’uso inappropriato dello smartphone può lasciare segni anche sul viso. Ecco le conseguenze che non ti aspetti  »

Sempre più cure personalizzate per le donne

Sempre più cure personalizzate per le donne

Con il “Libro bianco” di Fondazione Onda è stata fatta un'analisi approfondita della situazione attuale e di quello che manca per arrivare alla realizzazione di cure personalizzate per le donne in ogni settore  »

Pagina 1 di 7
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di sette mesi che fa … jumping

03/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Non è una buona idea far saltare il bambino tenendolo sotto le ascelle: molto meglio lasciarlo libero a terra, in attesa che impari a gattonare.  »

Educazione di una piccina: quali istruzioni vanno seguite?

27/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I bambini non sono robot: non ci si può aspettare che basti impartire una semplice dritta per ottenere i comportamenti desiderati.   »

Fertilità della donna dopo i 40 anni: cosa la influenza?

19/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

L'età anagrafica condiziona fortemente la possibilità di concepire. Ma non solo: altri fattori entrano in gioco e tra questi c'è il peso corporeo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti