Luce Ranucci

Dopo una laurea in architettura che ho utilizzato per allestimenti museali e fieristici, ho cominciato a muovere i primi passi nel mondo dell’editoria occupandomi dei libri d’arte in Rizzoli.

Luce RanucciGiornalista dal 2003, ho scritto per diversi periodici di design, moda e lifestyle (tra cui: Case da Abitare ed Elle Decor). Mi sono dedicata per molti anni al lavoro di senior account in importanti uffici stampa milanesi (tra cui l’agenzia Klaus Davi &Co.), dove mi sono occupata di cronaca, gossip e in seguito di salute e beauty. Conclusa poi una interessante esperienza nelle redazioni di alcuni TG regionali, sono tornata a scrivere di salute, cosmetica, benessere e di temi che mi appassionano.

Il mio linkedin

Articoli di Luce Ranucci
Apparecchi ai denti: no al fai da te!

Apparecchi ai denti: no al fai da te!

Ci sono apparecchi ai denti che possono essere indossati anche senza la supervisione del dentista. In genere si tratta di allineatori trasparenti, ma così facendo si rischiano seri danni  »

La sedentarietà accorcia la vita

La sedentarietà accorcia la vita

La sedentarietà protratta per 20 anni raddoppia il rischio di morte prematura ed è paragonabile a una malattia. L’unico modo per “curarla” è dedicarsi regolarmente all’esercizio fisico   »

Presbiopia: occhiali addio?

Presbiopia: occhiali addio?

Un nuovo farmaco in gocce potrebbe curare definitivamente la presbiopia. Ma per ora gli studi sono ancora in corso   »

Musei e mostre tengono viva la memoria

Musei e mostre tengono viva la memoria

Partecipare a eventi culturali, visitare musei e mostre può agire direttamente sulle performance del cervello e migliorare la memoria. Ecco perché  »

Integratori alimentari: i perché del boom

Integratori alimentari: i perché del boom

Il progressivo invecchiamento della popolazione e una sempre maggiore attenzione alla salute sono alla base della crescente diffusione degli integratori alimentari  »

Quel “digiuno intermittente” che previene il diabete

Quel “digiuno intermittente” che previene il diabete

Il digiuno intermittente, inteso con una settimana di dieta vegetariana stretta, migliora il metabolismo corporeo e la sensibilità all’insulina, riducendo il rischio di diabete di tipo 2  »

Fumare rafforza i superbatteri

Fumare rafforza i superbatteri

Un nuovo studio scientifico scopre il meccanismo che collega il fumo ai superbatteri: il fumo muta il Dna del batterio, facendolo diventare più aggressivo e persino resistente agli antibiotici  »

Sigarette elettroniche sotto accusa

Sigarette elettroniche sotto accusa

Dopo i recenti decessi negli Stati Uniti, aumentano i dubbi sulla sicurezza delle sigarette elettroniche. La presa di posizione dell’Organizzazione mondiale della sanità  »

Allenarsi a tempo di musica è meno faticoso

Allenarsi a tempo di musica è meno faticoso

Secondo diversi studiosi la fatica derivante dall’allenamento svolto con un sottofondo musicale allegro è percepita come meno faticosa, rispetto alle sessioni svolte senza musica  »

Cancro: il gruppo sanguigno 0 è il meno a rischio

Cancro: il gruppo sanguigno 0 è il meno a rischio

Sembra che il gruppo sanguigno 0 sia quello più resistente alle malattie e al cancro. Il risultato di uno studio svedese  »

Pagina 1 di 5

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Dubbio sull’intervallo di somministrazione dei vaccini

11/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Per ogni vaccino, compreso l'anti-meningococco B, è stato individuato l'intervallo tra la somministrazione delle dosi che assicura la migliore risposta del sistema di difesa naturale e, quindi, la migliore protezione.   »

Ovulazione: può verificarsi anche se si prende la pillola?

31/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono casi in cui, nonostante l'assunzione del contraccettivo orale, la donna continua a essere fertile: accade, per esempio, se è in sovrappeso.   »

Svezzamento: quali regole seguire?

30/10/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

le linee guida relative allo svezzamento sono molto cambiate rispetto ad alcuni anni fa: oggi vi è molta più libertà d'azione, da usare però secondo i criteri dettati dal buon senso. Ma se si vuole andare "alla vecchia", nulla lo vieta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti