Luciana Pellegrino

Diplomata in ragioneria e laureata in lingue, oggi web writer, traduttrice e proofreader freelance, ma anche mamma full-time.

LUCIANA PELLEGRINOOltre a scrivere per bimbisaniebelli.it, Luciana Pellegrino collabora da anni con alcune piattaforme online e agenzie web per la creazione di post per blog, landing page, testi in ottica SEO, traduzioni e descrizioni di prodotti e servizi per siti e-commerce e portali legati al turismo. E’ anche amante dei viaggi, degli animali, della natura, della cucina, del fai da te e del riciclo, in ogni sua forma. Caparbietà, spiccata creatività, curiosità, affidabilità, costanza e voglia di crescere professionalmente sono, da sempre, i ferri del suo mestiere.

Articoli di Luciana Pellegrino
Piatto piccolo per dimagrire: funziona o no?

Piatto piccolo per dimagrire: funziona o no?

Quando si ha fame non basta usare un piatto piccolo per dimagrire. Ecco lo studio che lo dimostra e i consigli degli esperti per mangiare (davvero) di meno  »

Il sonno profondo combatte l’ansia

Il sonno profondo combatte l’ansia

Dormire bene con un sonno profondo rigenera il cervello, mentre una notte insonne aumenta ansia e stress  »

Impiegati, malati di sedentarietà

Impiegati, malati di sedentarietà

Schiena curva, occhi rossi, sovrappeso, gambe gonfie. Così la sedentarietà fa ammalare gli impiegati   »

Osteoporosi: colpa anche dell’inquinamento

Osteoporosi: colpa anche dell’inquinamento

L’inquinamento sarebbe la causa della carenza di vitamina D, compromettendo così la mineralizzazione ossea e favorendo l’osteoporosi   »

Depressione in Italia: è boom al Centro-Sud

Depressione in Italia: è boom al Centro-Sud

Depressione: in Italia il disagio mentale è in forte aumento soprattutto tra le giovani donne e le over 75enni: un problema che grava su famiglie e società  »

Diabete di tipo 2: un nuovo farmaco contro la glicemia alta

Diabete di tipo 2: un nuovo farmaco contro la glicemia alta

Un nuovo farmaco per il diabete aiuta a ridurre la glicemia, fa perdere massa grassa e aumenta la densità ossea  »

La rucola fa bene alla pressione e al cuore

La rucola fa bene alla pressione e al cuore

La rucola combatte ipertensione e malattie cardiache grazie a un principio attivo. Ecco come agisce  »

Cutting: sempre più adolescenti a rischio

Cutting: sempre più adolescenti a rischio

Il cutting è una forma di autolesionismo messa in pratica dagli adolescenti per diversi motivi. Più colpite le ragazze  »

Dipendenza da videogiochi: ecco perché i maschi rischiano di più

Dipendenza da videogiochi: ecco perché i maschi rischiano di più

I ragazzi sono più attratti dai videogame rispetto alle ragazze e questo li espone maggiormente al rischio di dipendenza. Tutta questione di cervello!   »

Diabete giovanile raddoppiato in 10 anni

Diabete giovanile raddoppiato in 10 anni

I dati parlano di una costante crescita di casi di diabete giovanile, associato a una più lunga esposizione alla malattia con rischio di complicanze croniche  »

Pagina 1 di 9
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Paroxetina: si può assumere nel periodo preconcezionale e poi in gravidanza?

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In relazione agli psicofarmaci, nel periodo del concepimento e poi durante la gravidanza è importante assumerli sotto la guida dello psichiatra e del ginecologo, in accordo tra loro.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti