Metella Ronconi

Sono una giornalista professionista, vivo e lavoro a Milano.

metella ronconiMetella Ronconi: giornalista professionista, vivo e lavoro a Milano. Sono stata caporedattore del sito piusanipiubelli.it di cui ho curato progettazione e contenuti. Ho scritto per diverse testate di salute e benessere: Starbene, Come Stai, Viversani, Silhouette. Collaboro con femminili per articoli di beauty e attualità; con Il Corriere della Sera mi sono occupata di spettacoli, cultura e tempo libero. Per un anno ho lavorato anche in una radio (Radio Marconi) realizzando interviste di politica e attualità. Sono stata responsabile di Vegetarian, magazine di cucina e cultura vegetariana e degli speciali del mensile Cotto e Mangiato. Per diversi anni sono stata responsabile delle Relazioni Esterne – Ufficio Stampa per Amnesty International Lombardia, un’esperienza incredibile dal punto di vista lavorativo, ma ancor più umano.

Articoli di Metella Ronconi
Autismo: nuovi indizi sulle sue basi genetiche

Autismo: nuovi indizi sulle sue basi genetiche

Grazie a incredibili sistemi di intelligenza artificiale si sono scoperte nuove mutazioni genetiche alla base dell’autismo, così da identificare sempre meglio la sua base genetica  »

Studiare fa bene al cuore

Studiare fa bene al cuore

Studiare fa bene non solo alla testa ma protegge in più il cuore e riduce di un terzo il rischio di infarto e ictus. Una ragione in più per spingere i ragazzi ad amare lo studio   »

Nuove diagnosi di Hiv: a rischio i più giovani

Nuove diagnosi di Hiv: a rischio i più giovani

La maggioranza delle nuove diagnosi di Hiv è attribuibile a rapporti sessuali non protetti. Le infezioni in Italia non calano soprattutto tra i giovani  »

Diabete di tipo 1 nei bambini mette  a rischio la salute della bocca

Diabete di tipo 1 nei bambini mette a rischio la salute della bocca

Il diabete va di pari passo con i problemi alle gengive e questi sono ancor più gravi, precoci e frequenti per chi ha il diabete di tipo 1  »

Alcol dipendenza: a rischio 8,6 milioni di italiani. Molti giovani

Alcol dipendenza: a rischio 8,6 milioni di italiani. Molti giovani

Dati preoccupanti da parte dell’Istituto superiore di sanità: i ragazzi fra i 16 e i 17 anni sono tra le categorie più a rischio per alcol dipendenza  »

Depressione e disturbi gastrointestinali: c’è un legame

Depressione e disturbi gastrointestinali: c’è un legame

Secondo uno studio americano livelli troppo bassi di serotonina potrebbero essere la causa anche di problemi intestinali   »

Nascere in estate rende i bimbi più alti e forti

Nascere in estate rende i bimbi più alti e forti

Sembrerebbe merito della vitamina D se il bambini che nascono in estate possono vantare di una salute più forte  »

Allergie: un bambino su due è a rischio

Allergie: un bambino su due è a rischio

Il numero di bimbi che soffrono di allergie è in continuo aumento, anche per colpa dei cambiamenti climatici   »

Allergie alimentari, il paradosso della desensibilizzazione

Allergie alimentari, il paradosso della desensibilizzazione

Secondo uno studio europeo la desensibilizzazione o immunoterapia accresce il rischio di reazioni gravi per i bambini allergici alle arachidi  »

Turni di notte: donne più a rischio di depressione

Turni di notte: donne più a rischio di depressione

Più elevati stress e rischio di ammalarsi o di cadere in depressione per le donne che fanno i turni notte. Ecco perché   »

Pagina 1 di 16
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Dubbi sulla lunghezza della circonferenza cranica
15/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

La valutazione dell’andamento della crescita del cranio è un dato molto importante nel primo anno di vita e deve essere confrontato con il peso, la lunghezza e più genericamente con lo sviluppo globale del bambino.  »

Bebè con muscoli del collo deboli: che fare?
12/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono semplici esercizi che possono irrobustire il collo del lattante.   »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti