Miriam Cesta

Professionista dal 2008, si è appassionata sin da subito al giornalismo scientifico

Miriam CestaMiriam Cesta ha iniziato a scrivere di salute, benessere e medicina per Salute24, il portale di informazione medica del gruppo Sole24ore, con cui ha lavorato per sette anni. Attualmente collabora con diverse riviste – Bimbi sani e belli, Viversani e belli, Focus D&R, Ok salute e benessere, Dimensione benessere, Dimensione Bio – e con i portali www.bimbisaniebelli.it e www.peopleforplanet.it. Mamma di Penelope (5) e Diego (3), nel tempo libero si occupa di fornire sostegno alle neomamme soprattutto relativamente alle problematiche che riguardano l’allattamento al seno. Ama ogni tipo di sport – dal pattinaggio all’equitazione, dalle arti marziali all’atletica leggera-, e passeggiare in montagna e cucinare sono tra i suoi passatempi preferiti.

Articoli di Miriam Cesta
Mal di pancia ricorrente: un aiuto dai probiotici

Mal di pancia ricorrente: un aiuto dai probiotici

Non è una scusa: il mal di pancia ricorrente esiste e interessa un bambino su quattro. Avere sollievo dal dolore è possibile, anche con i probiotici. Vediamo come   »

Festa del papà: per gli italiani è un supereroe

Festa del papà: per gli italiani è un supereroe

Seguono il vigile del fuoco e il mago. Se, invece, il papà fosse un cibo, per il 42% sarebbe una pizza per la sua capacità di salvare sempre ogni situazione   »

Ipertensione: attenzione alla carenza di zinco

Ipertensione: attenzione alla carenza di zinco

Se nell'organismo i livelli del minerale sono bassi aumentano i valori di sodio, con conseguente rischio di sviluppare l'ipertensione  »

Melatonina: 1 neuropsichiatra su 3 la prescrive contro l’insonnia dei bambini

Melatonina: 1 neuropsichiatra su 3 la prescrive contro l’insonnia dei bambini

Quasi un neuropsichiatra infantile su tre negli Stati Uniti suggerisce ai genitori di bambini e adolescenti con problemi di insonnia di far ricorso alla melatonina per cercare di risolvere le problematiche legate al riposo notturno  »

Nascite in calo e mamme iperprotettive

Nascite in calo e mamme iperprotettive

In 10 anni 120 mila nascite in meno. Diverse le cause che hanno contribuito al calo delle nascite, tra cui la scarsa accessibilità ad asili e scuole materne  »

Stress e cattivo umore? Forse è colpa della fame

Stress e cattivo umore? Forse è colpa della fame

I cali di glucosio, tipici di quando si ha fame, sono connessi all'aumento di stress e cattivo umore. Ecco perché  »

Il gioco nei bambini è una cosa seria: i consigli per crescere divertendosi

Il gioco nei bambini è una cosa seria: i consigli per crescere divertendosi

Per ogni età c'è un gioco adatto ma per far felici i bimbi non servono giocattoli costosi. Ecco perché  »

Bulli: i bambini li riconoscono già a 21 mesi

Bulli: i bambini li riconoscono già a 21 mesi

I bambini sono pieni di risorse e sono in grado di interpretare le situazioni in cui si trovano molto di più di quanto si creda, compresa la capacità di riconoscere i bulli a prima vista  »

Svezzamento senza stress: i consigli dei pediatri

Svezzamento senza stress: i consigli dei pediatri

È una fase delicata che segna il passaggio del bimbo dalla suzione alla deglutizione. Per aiutare le mamme e i papà a vivere lo svezzamento senza stress ci sono i consigli dei medici dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma  »

Morbillo: in Europa il contagio continua

Morbillo: in Europa il contagio continua

Attualmente ci sono epidemie di morbillo in corso in quattro Paesi, tra cui l'Italia  »

Pagina 1 di 15
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimbo ostile allo svezzamento

Quando un bambino rifiuta con ostinazione le prime pappe e qualsiasi altro alimento diverso dal latte, occorre giocare d'astuzia (armandosi di infinta pazienza).   »

Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti