Patrizia Masini

Giornalista professionista, mamma di Giordano e Ruggero e runner al mattino presto.

Patrizia MasiniHo iniziato a scrivere già dai tempi del liceo con la Gazzetta di Parma. Trasferita a Milano per l’università e il master in comunicazioni sociali, ho continuato a collaborare con varie testate, dal settimanale economico Il Mondo al mensile di viaggi Dove fino all’approdo come redattore a Bimbisani e belli e bimbisaniebelli.it. Il sogno nel cassetto? Correre la maratona di New York. Mi alleno, al momento, correndo dietro ai miei figli.

Il mio Linkedin

Articoli di Patrizia Masini
Torta salata alla ricotta

Torta salata alla ricotta

Età: da 12 mesi. Difficoltà: media. Lista della spesa: pasta sfoglia, ricotta, uova, formaggio grana grattugiato, olio extravergine d'oliva, sale e pepe.  »

Disturbi e fastidi nel quinto mese di gravidanza

Disturbi e fastidi nel quinto mese di gravidanza

Via via che la gravidanza procede possono comparire vari fastidi, in parte legati al normale andamento della gestazione, in parte allo stato emotivo della futura mamma  »

Purè di patate e spinaci

Purè di patate e spinaci

Età: da 10 mesi. Difficoltà: media. Lista della spesa: spinaci, patate, latte formulato già diluito, formaggio grana, olio extravergine d'oliva.  »

Pastina al cavolfiore

Pastina al cavolfiore

Età: da 8 mesi. Difficoltà: bassa. Lista della spesa: pastina piccola per l'infanzia, cavolfiore, formaggio grana, olio extravergine d'oliva.  »

Rimanere incinta: inutile stare sdraiate dopo il rapporto

Rimanere incinta: inutile stare sdraiate dopo il rapporto

Per generazioni si è pensato che per rimanere incinta più facilmente occorresse restare per alcuni minuti in posizione distesa dopo il rapporto sessuale. In realtà, la scienza smentisce questa credenza popolare  »

Ernia inguinale: i sintomi per riconoscerla nei bebè

Ernia inguinale: i sintomi per riconoscerla nei bebè

Non serve sempre il pediatra per riconoscere i sintomi dell’ernia inguinale. Ecco che cosa devono osservare i genitori  »

Febbre alta nei bambini: non servono sempre i farmaci

Febbre alta nei bambini: non servono sempre i farmaci

La febbre alta nei bambini getta nel panico mamma e papà che spesso pensano subito a quale farmaco dare per abbassarla. Ecco i consigli dei pediatri per non sbagliare  »

Smartphone e tablet: bambini a rischio dipendenza

Smartphone e tablet: bambini a rischio dipendenza

Difficile per bambini e ragazzi resistere a smartphone e tablet: cercano di utilizzarli anche a scuola. Ora c'è la proposta di legge di proibirli totalmente a elementari e medie. Il rischio di dipendenza è elevatissimo  »

Smog, nemico della pelle

Smog, nemico della pelle

È provato: lo smog danneggia la pelle del viso e i capelli, rendendoli più fragili e sensibili. Dalla pulizia ai prodotti scudo, ecco come difendersi  »

Sesso tutti i giorni, cicogna più vicina?

Sesso tutti i giorni, cicogna più vicina?

Fare sesso fa bene, ma la sua frequenza quanto è utile perché la donna possa restare incinta? Gli esperti rispondono  »

Pagina 1 di 4
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Anti pneumococco e anti rotavirus: sono importanti?

E' una fortuna per i nostri bambini poter essere vaccinati contro malattie che potrebbero avere conseguenze gravissime. E il timore che fare più vaccinazioni insieme possa non essere opportuno è infondato, come lo è ritenere qualche vaccinazione meno utile di altre.  »

Ma cos’è l’autosvezzamento?

Il neologismo "autosvezzamento" è spesso fonte di fraintendimenti o, comunque, confonde le mamme che devono iniziare a proporre le prime pappe. In realtà è una pratica molto più semplice rispetto a quello che in genere si pensa (ma anche un po' utopistica).   »

Fai la tua domanda agli specialisti