Simona Airoldi

Giornalista esperta in moda, costume e celebrity si annoia facilmente e per questo curiosa ovunque.

simona airoldiOrigini lacustri, ma naturalizzata milanese ha fatto della logorrea verbale e scritta un mestiere. Oltre che per Bimbisani&Belli collabora con diverse testate come Vanity Fair, GQ, Mff e Viversani&Belli.

Il mio Linkedin

Articoli di Simona Airoldi
Alanis Morissette: “Soffro di depressione post-partum”

Alanis Morissette: “Soffro di depressione post-partum”

La confessione è stata fatta sui social direttamente dalla cantante canadese Alanis Morissette, ora al suo terzo figlio. Non è un grido disperato ma un'esortazione ad andare avanti  »

È nato il royal baby!

È nato il royal baby!

Harry e Meghan a poco meno di un anno di distanza dal matrimonio sono diventati genitori di un bel maschietto  »

È nato Leone, il figlio di Chiara Ferragni e Fedez

È nato Leone, il figlio di Chiara Ferragni e Fedez

Chiara Ferragni e Fedez hanno avuto un bimbo, Leone Lucia (cognome di Fedez). La foto che li ritrae insieme, postata su Instagram, è diventata virale in pochi minuti. Auguri a tutta la famiglia  »

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti