L’ora giusta per la nanna sono le 20 e 10

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/02/2014 Aggiornato il 27/02/2014

Se si mette a letto il bimbo troppo presto potrebbe rigirarsi nel lettino, piangere o essere irrequieto. Per farlo dormire sereno è importante scegliere l’ora giusta per la nanna 

L’ora giusta per la nanna sono le 20 e 10

L’ora della nanna è importante per assicurare un buon sonno al bambino, per questa ragione bisogna fare attenzione all’ora in cui lo si mette a letto. E da un’indagine condotta dall’Università del Colorado e pubblicata sulla rivista scientifica “Mind, Brain and Education”, è emerso che l’ora giusta per la nanna sono le 20 e 10.

Assecondare l’orologio biologico

Dalla ricerca americana è, infatti, risultato è stato che se si mette a letto il bambino troppo presto, prima cioè che il suo orologio biologico sia “pronto” al sonno, il piccolo potrebbe rigirarsi nel lettino, piangere oppure essere irrequieto. Ciò sarebbe dovuto al fatto che il livello di melatonina (ormone che regola i ritmi di sonno e veglia) non ha iniziato ancora a salire, predisponendo l’organismo al sonno.

Il ruolo della melatonina

I ricercatori dell’Università del Colorado hanno osservato 14 bimbi di età compresa tra 30 e 36 mesi per sei notti consecutive e hanno notato che il livello di melatonina inizia a salire intorno alle 19,40: in base al loro esperimento, hanno poi concluso che, per far addormentare il bambino nel giro di mezz’ora, occorre aspettare le 20,10 prima di metterlo a letto.

Non forzarlo a dormire

Monique LeBourgeois, che ha condotto la ricerca, consiglia anche di osservare il proprio bambino, cercando di metterlo a letto quando è davvero stanco e senza forzarlo. Un precedente studio aveva evidenziato anche un nesso fra la durata e la regolarità del sonno e le capacità del cervello infantile di ottenere buoni risultati in una serie di test attitudinali. 

In breve

IMPORTANTI I RITUALI DELLA BUONANOTTE

Impostare e mantenere nel tempo dei riti della buonanotte (come per esempio, fare il bagnetto al piccolo, fargli indossare il pigiamino e leggergli una favola), fa sì che il bambino viva il momento della nanna con serenità. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccini tetravalente ed esavalente e possibili effetti indesiderati

06/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Qualsiasi vaccino dà luogo a effetti indesiderati che comunque sono molto meno gravi di quanto potrebbero essere le conseguenze della malattia contro cui vengono effettuati.  »

Bimbo che vuole mangiare solo pochi alimenti

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Occorre stare molto attenti a non trasformare l'ora dei pasti in un momento in cui il bambino tiene in pugno tutta la famiglia e il modo migliore per evitarlo, favorendo un rapporto sereno con il cibo, è mostrare indifferenza se rifiuta una cibo e zero esultanza se, invece, lo mangia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti