Troppa Tv fa male al cervello dei bambini

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 11/02/2014 Aggiornato il 11/02/2014

Un recente studio dimostra che nei bimbi che in età prescolare passano molte ore davanti alla Tv lo sviluppo cognitivo del cervello è rallentato

Troppa Tv fa male al cervello dei bambini

Un cartone animato non si nega a nessuno. Basta, però, non esagerare. Troppa Tv non è affatto salutare per il cervello dei bambini. L’ennesima conferma arriva da uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani, della Ohio State University, pubblicato sulla rivista Journal of Communication.

Un richiamo irresistibile

La Tv attrae irrimediabilmente i bambini. I più piccoli, in genere, amano trascorrere parte del loro tempo guardando i programmi creati per loro, ma non solo. Le immagini, i colori, i suoni rappresentano stimoli molto forti. Se permettere al proprio figlio di guardare il suo telefilm preferito non è un male, non imporre dei limiti è sbagliatissimo. Secondo lo studio statunitense significa addirittura compromettere lo sviluppo del cervello.

Coinvolti bimbi piccoli

La ricerca ha riguardato 107 bambini in età prescolare e i loro genitori. Tutti sono stati invitati a rispondere a dei questionari riguardanti l’uso della Tv in famiglia e la capacità dei bimbi di capire i desideri e le credenze delle altre persone. Lo scopo era capire se l’esposizione alla televisione in età prescolare potesse influire sullo sviluppo del cervello e, in particolare, delle capacità cognitive.

Conseguenze sullo sviluppo psicologico

Analizzando i risultati, gli autori hanno scoperto che i bimbi che avevano una tv in camera e quelli i cui genitori tenevano accesa la televisione per gran parte della giornata erano più a rischio degli altri. La loro empatia, ossia la capacità di comprendere e capire gli stati d’animo e i desideri provati dagli altri, era minore. Tuttavia, la situazione non era irrecuperabile. Se mamma e papà discutevano e parlavano con i figli di quanto trasmesso dal grande schermo, le capacità cognitive dei piccoli miglioravano in modo significativo.

 

In breve

CONFERME DA ALTRI STUDI

Non è la prima volta che la troppa Tv viene accusata di nuocere allo sviluppo del cervello del bambino. Già in passato altri studi avevano dimostrato che un’esposizione esagerata può interferire con lo sviluppo del linguaggio, del comportamento e delle capacità cognitive. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Bimba di (quasi) tre anni che ripete frasi e parole

11/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'ecolalia potrebbe costituire un segnale d'allarme qualora si associasse ad altri comportamenti anomali. Altrimenti è solo una delle modalità per apprendere e consolidare il linguaggio.   »

Sentimenti contrapposti verso il nuovo papà

03/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Quando entra una nuova figura maschile nella vita di un bambino piccolo, può accadere che si instauri una relazione in cui non tutto fila sempre liscio. Ma del resto può succedere anche con il papà biologico.   »

Fai la tua domanda agli specialisti