Adolescenti bocciati in salute: sedentari e disinformati

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/03/2015 Aggiornato il 27/03/2015

Poco sport, scarsa educazione sessuale, dipendenze varie…il quadro sulla salute degli adolescenti italiani è sconfortante

Adolescenti bocciati in salute: sedentari e disinformati

Non si tratta di “avercela sempre” con le nuove generazioni, ma il quadro generale sulla salute degli adolescenti italiani non è confortante. Infatti, i giovani studenti delle scuole superiori risultano sedentari, disinformati e dipendenti da alcol e stupefacenti.

I numeri del problema

In breve, i numeri che risultano allarmanti sono riferiti sia alla mancanza di sport sia alla disinformazione sessuale, oltre che all’utilizzo di sostanze stupefacenti. Nello specifico, in base a recenti indagini, ben 9 giovani su 10 sono vittime della sedentarietà (portatrice di sovrappeso, obesità e patologie come diabete e problemi cardiovascolari precoci); uno su tre poi non conosce i metodi contraccettivi né le malattie a trasmissione sessuale (l’Aids è in costante aumento nonostante faccia meno notizia rispetto a una decina di anni fa).

Un sito per i giovani

Monitorare la salute degli adolescenti è fondamentale per elaborare strategie efficaci volte al miglioramento del benessere sia individuale sia familiare, senza dimenticare il benessere sociale e la rimozione di comportamenti molesti o dannosi a carico della comunità (violenza causata da alcolismo o problemi di droga). Per monitorare al meglio lo stato di salute degli adolescenti è, quindi, nato il sito interattivo www.sballatidisalute.it, già online e realizzato dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (O.N.DA) in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Questo sito è stato ideato e creato proprio per rivolgersi agli studenti delle scuole medie superiori.

Un progetto per veicolare lo stile di vita sano

Il sito e la costante osservazione del grado di benessere e di salute dei giovani italiani sono parte di un progetto molto ampio e ambizioso, volto a migliorare sensibilmente lo stile di vita degli adolescenti. Per esempio, grazie al sito, potranno essere veicolati i messaggi corretti su alimentazione sana (finalizzati non solo alla lotta all’obesità ma anche alla diminuzione di patologie quali anoressia e bulimia, ora molto diffuse anche tra i maschi), importanza dello sport, tipologie di droghe ed effetti della dipendenza sulla salute, informazioni su contraccettivi e malattie trasmissibili sessualmente. Il target da “raggiungere” è molto ambizioso: 7 milioni di giovani.

Un problema mondiale

La criticità sullo stato di salute e benessere dei più giovani è un problema globale, di dimensioni mondiali. Come spiega Francesca Merzagora, presidente O.N.Da, in tutto il mondo sono in costante aumento tra i giovani le malattie a trasmissione sessuale e l’utilizzo di sostanze stupefacenti. Tali informazioni allarmanti sono supportate anche dai dati provenienti dal sistema di sorveglianza del ministero della Salute (Okkio alla salute) che riferiscono di sedentarietà generalizzata e preoccupante nonché di costante aumento di coloro che ricorrono a sostanze stupefacenti e ad abuso di alcol.

 

 

 

lo sapevi che?

 Molto spesso i giovani, bypassano il confronto diretto con gli adulti, e vanno sul webper cercare risposte riguardo alcune tematiche “molto calde”: sesso, droga, obesità e disturbi alimentari, problemi psicologici e bullismo. Così facendo, però, reperiscono anche informazioni superficiali e scorrette.

 

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Reazioni sulla pelle dopo il vaccino anti-Covid

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Rocco Russo

Le eventuali reazioni locali all'inoculazione del vaccino possono essere controllate con pomate a base di antistaminico.  »

Feto un po’ più grande rispetto all’atteso

12/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

La gravidanza può essere ridatata grazie a quanto rilevato con la prima ecografia.   »

Smettere di allattare e sensi di colpa

27/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Le mamme sono specializzate in sensi di colpa, ma forse riuscirebbero a nutrirne di meno se solo acquisissero la consapevolezza che la tristezza e l'ansia che ne derivano non fanno bene alla serenità del bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti