Adolescenti: cuore matto per colpa degli energy drink

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/01/2014 Aggiornato il 28/01/2014

Gli energy drink alterano le funzioni del cuore, in particolare la sua contrazione. A rischio soprattutto gli adolescenti che ne bevono parecchi. E tanti finiscono al pronto soccorso…

Adolescenti: cuore matto per colpa degli energy drink

Gli energy drink che tanto piacciono ai giovani, e anche ai bambini; alterano le funzioni del cuore e in particolare la sua contrazione. A rischiare di più sono proprio gli adolescenti che ne fanno molto spesso un consumo scorretto, non conoscendone gli effetti reali. Possono, infatti, avere diversi effetti collaterali, anche piuttosto seri, tra cui un’alterazione delle funzioni cardiache, perché contengono dosi elevate di caffeina e taurina. Secondo gli ultimi dati, le visite ai pronto soccorso correlate al consumo di energy drink è quasi raddoppiato.

La conferma da uno studio tedesco

A confermarlo è uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Bonn, in Germania. Sotto esame sono finiti 18 volontari sani, di cui 15 uomini e tre donne. Ciascuno dei volontari è stato sottoposto a una risonanza magnetica del cuore prima e un’ora dopo aver consumato un energy drink contenente taurina (400 mg/100 ml) e caffeina (32 mg/100 ml).

Il cuore va sotto pressione

I risultati delle immagini hanno evidenziato una differenza significativa nella velocità di contrazione nel picco sistolico (ossia la fase di contrazione del cuore) a carico del ventricolo sinistro tra prima e dopo l’assuzione della bevanda. I ricercatori hanno, inoltre, trovato differenze significative nella frequenza cardiaca, nella pressione sanguigna e nella quantità di sangue espulsa dal ventricolo sinistro tra la prima e la seconda risonanza magnetica.

Tanti effetti collaterali

Gli energy drink hanno diversi effetti collaterali quali tachicardia, palpitazioni, aumento della pressione arteriosa e, nei casi più gravi, convulsioni e morte improvvisa. A fronte di tutto ciò “c’è poca o nessuna regolamentazione sulle vendite di bevande energetiche” lamenta il dottor Jonas Dörner della sezione di imaging cardiovascolare presso l’Università di Bonn e coautore dello studio.

Dati allarmanti

I dati sul consumo scorretto degli energy drink parlano chiaro: negli ultimi quattro anni, secondo i rapporti del Substance Abuse and Mental Health Services Administration, le visite ai pronto soccorso correlate al consumo di queste bavande è quasi raddoppiato. La maggior parte dei casi identificati riguardavano ragazzi.

In breve

GLI INGREDIENTI PRINCIPALI: CAFFEINA E TAURINA

I pricipali ingredienti degli energy drink sono taurina e caffeina. Spiega il dottor Dörner: “La quantità di caffeina è fino a tre volte superiore rispetto ad altre bevande contenenti caffeina come il caffè o altre bevande a base di cola”. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti