Binge drinking: in aumento il fenomeno tra gli adolescenti

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 23/05/2014 Aggiornato il 23/05/2014

Il binge drinking, ossia le “abbuffate” di alcol in tempi brevi,  è in pericolosa crescita tra i ragazzi 

Binge drinking: in aumento il fenomeno  tra gli adolescenti

Se un tempo esisteva l’ubriacatura, oggi c’è il binge drinking. Si tratta di un fenomeno tipico dell’adolescenza, che consiste nel bere grandi quantità di alcol in poco tempo, spesso senza mangiare. Un’abitudine recente, ma sempre più diffusa. La conferma arriva dalla “Relazione 2013 al Parlamento su alcol e problemi alcol correlati”, pubblicata sul sito del ministero della Salute.

Un fenomeno abitudinario

L’indagine ha analizzato il consumo di alcol in Italia nel decennio 2002-2012. Tanti i dati raccolti. Innanzitutto, è emerso che il binge drinking è sempre più diffuso fra gli adolescenti. In molti casi non si tratta di un comportamento isolato, ma quasi di una prassi del fine settimana: sono moltissimi i ragazzi che trascorrono le serate in compagnia degli amici “abbuffandosi” di alcol in poco tempo.

In crescita i consumi fuori pasto

In generale, si è notato che è in forte crescita il numero di coloro che bevono alcol fuori pasto: in 10 anni si è passati da una percentuale del 23,1% a una del 26,9%. Questa abitudine riguarda in modo particolare i giovani: nella fascia d’età 18-24 anni, i consumatori di alcol fuori pasto sono passati dal 34,1% al 44%. Si è visto poi che i giovani e le donne tendono sempre meno a bere solo vino e birra. Al contrario, sono in aumento le persone che consumano anche aperitivi, amari e superalcolici.

Fanalino di coda in Europa

Gli esperti hanno spiegato che il consumo annuo pro capite di alcol puro è più basso in Italia rispetto ad altri Paesi europei. Tuttavia, il fenomeno del binge drinking non va sottovalutato. Infatti, può esporre i ragazzi a una serie di conseguenze, mettendoli in pericolo, sia sul piano fisico sia su quello psicologico. 

In breve

ATTENZIONE AI FALSI ANALCOLICI

Il binge drinking, spesso, riguarda gli alcolpop: ossia drink gassati e colorati che ingannano, perché sembrano analcolici, ma in realtà contengono alcol.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Contrazioni precoci: può accadere anche nella seconda gravidanza?

27/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Bisogna mettere in conto che l'accorciamento della cervice, determinato dalla comparsa, molto prima del tempo, di contrazioni uterine, è un'eventualità che può ripresentarsi a ogni successiva gravidanza.   »

Perché si parla di polipo “sospetto”?

17/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Attraverso l'ecografia si può solo "sospettare" la presenza di un polipo all'interno dell'utero, ma per avere la certezza occorre effettuare altre indagini.   »

Integrazione di vitamina D: fino a che età è consigliata?

16/01/2023 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La decisione di continuare a somministrare al bambino la vitamina D anche dopo l'anno di vita va presa con l'aiuto del pediatra curante, che ben conosce i propri piccoli pazienti grazie ai controlli periodici.   »

Fai la tua domanda agli specialisti