Depressione adolescenza: meno a rischio se altruisti

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 09/06/2014 Aggiornato il 09/06/2014

La depressione in adolescenza colpisce meno coloro che hanno il valore della condivisione e dell’aiuto reciproco. Lo dice uno studio

Depressione adolescenza: meno a rischio se altruisti

Depressione e adolescenza: c’è un altro motivo per insegnare ai figli a non tenere tutto per sé, ma a dividere con gli altri quello che hanno. Non solo si fa del bene, ma anche la propria felicità aumenta. Secondo uno studio, infatti, la generosità è in grado di prevenire la depressione in adolescenza.

Perché aiutare gli altri aiuta anche se stessi

Aiutare gli altri attiva negli adolescenti aree del cervello associate al sistema limbico, la porzione del cervello che controlla la partecipazione emotiva a ciò che facciamo, prima barriera alla tristezza. Ricercatori californiani hanno sottoposto 39 ragazzi a questionari per misurare il loro livello di depressione e di altruismo, chiedendo loro, per esempio, di scegliere se donare ricompense in denaro o tenerle per sé, e monitorando le loro reazioni cerebrali con la risonanza magnetica funzionale.

Si attiva l’area del cervello legata al piacere

I risultati rivelano che essere altruisti aiuta a vincere la depressione in adolescenza. Chi si mostra più altruista vede attivata l’area cerebrale connessa con il piacere e, a distanza di un anno, mostra un calo dei sintomi depressivi. Quelli che invece scelgono azioni “egoistiche”, come ricevere denaro, mangiare cioccolato o ascoltare musica, sono apparsi meno felici e gratificati e con un maggior rischio di sviluppare depressione nel tempo.

L’adolescenza è età a rischio

Considerando che l’adolescenza è un periodo a forte rischio di depressione (con un picco di insorgenza intorno ai 17-18 anni), gli esperti consigliano ai genitori di proporre ai figli adolescenti attività altruistiche come donazioni di beneficenza o azioni di volontariato, per aiutarli a mantenere alta l’autostima e sentirsi utili per gli altri. Così il rischio depressione si allontana.

Iniziare fin da piccoli

Secondo i pediatri, già intorno ai 5 o 6 anni si può iniziare a trasmettere ai figli il valore dei soldi e il significato dello scambio e della divisione dei beni. La paghetta è un valido strumento educativo: aiuta a sviluppare senso di responsabilità e autonomia. Può essere concessa dagli 8 anni in poi, proponendo di destinare sempre una quota a chi si vuole bene (un amichetto, il nonno, il fratello). 

In breve

LA DEPRESSIONE È MOLTO DIFFUSA TRA I RAGAZZI

Secondo l’ultimo rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità, la depressione è la causa principale di malattia e disabilità nei giovani dai 10 ai 19 anni.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti