Dipendenza da smartphone: i ragazzi controllano il telefonino 75 volte al giorno

Metella Ronconi
A cura di Metella Ronconi
Pubblicato il 29/01/2018 Aggiornato il 10/08/2018

Il 51% dei ragazzi non si prende mai una pausa da telefonini e tablet. È allarme per la dipendenza da smartphone

Dipendenza da smartphone: i ragazzi controllano il telefonino 75 volte al giorno

 Il 51% dei ragazzi non stacca mai dalle nuove tecnologie, tanto da arrivare a controllare lo smartphone in media 75 volte al giorno. Addirittura il 7% lo fa fino a 110 volte al giorno. È quanto è emerso da un recente sondaggio online condotto dall’Associazione Di.Te. (Associazione nazionale dipendenze tecnologiche, gap e cyberbullism) su un campione di 500 persone di età compresa tra i 15 e i 50 anni. È allarme per la dipendenza da smartphone.

Vari tipi di dipendenze

Dal sondaggio emerge che i giovani non riescono proprio a staccarsi da smartphone e altri device. In particolare, il 79%  ha ammesso di non riuscire a prendersi una pausa di almeno tre ore dai dispositivi. La dipendenza da smartphone però non è uguale per tutti: c’è chi soffre di Nomofobia, la paura di non avere con sé il cellulare e di non poterlo controllare, chi di Fomo, ovvero la paura di essere tagliati fuori da qualcosa, chi di Vamping (cioè la tendenza di stare sui social durante le ore notturne) e di altre compulsioni legate al web c che tengono incollate le persone agli strumenti digitali, in particolar modo allo smartphone, a discapito della vita di relazione.

A rischio anche gli adulti

La dipendenza da smartphone, comunque, non è solo un problema delle ultime generazioni. Anche il 49% degli over 35 non sa stare senza cellulare, verifica se sono arrivate notifiche o messaggi almeno 43 volte al giorno; il 6% arriva a sfiorare le 65 volte, né sa stare 3 ore senza controllare il telefonino.

Comportamenti compulsivi

Secondo Giuseppe Lavenia, presidente dell’associazione nazionale Di.Te., non è da sottovalutare il tratto impulsivo di queste sindromi da dipendenza da smartphone: tutto quello che si fa, lo si vuole condividere subito online.

 

 

Da sapere!

È importante individuare al più presto i primi segnali della dipendenza da smartphone: alterazione del ciclo sonno-veglia e mutamento di alcuni tratti caratteriali.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Quarto cesareo: quali rischi?
09/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

Affrontare un cesareo, dopo averne effettuati altre tre, espone la donna a numerose eventualità spiacevoli che è bene considerare prima di decidere per una nuova gravidanza.  »

Bimba che sta attraversando i “terribili due anni”
03/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

A due anni il bambino può diventare terribile. E' una fase della crescita sana e naturale che si può affrontare senza soccombere. Basta sapere come è meglio fare.   »

Vaccinazione DTP: è da fare in gravidanza?
02/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

Oggi viene considerato opportuno sottoporre le donne incinte al richiamo vaccinale contro difterite, tetano e pertosse affinché il nascituro possa contare su anticorpi sufficienti a proteggerlo, nei primi mesi di vita, dalle tre malattie.   »

Fai la tua domanda agli specialisti