Disagio mentale: sempre più adolescenti a rischio

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 03/04/2017 Aggiornato il 03/04/2017

Anche i giovani possono essere colpiti da disagio mentale, soprattutto per colpa delle droghe. Ecco perché

Disagio mentale: sempre più adolescenti a rischio

C’è anche il disagio mentale, in tutte le sue sfaccettature, fra le conseguenze dell’abuso di droghe. Si tratta di un effetto poco conosciuto, ma purtroppo molto grave. Ed è proprio la diffusione sempre maggiore di cannabis &co nelle giovani generazioni, il responsabile principale anche dell’aumento di malattie mentali fra i ragazzi. A lanciare l’allarme sono stati gli esperti riuniti in occasione del convegno “I fattori determinanti della salute mentale”, tenutosi recentemente a Roma.

Un problema con tante declinazioni

In Italia sono circa 2 milioni le persone che soffrono di disagio mentale, cioè che non possono condurre una vita normale a causa di alterazioni nei comportamenti o nei pensieri. Rientrano in questo gruppo moltissime malattie diverse, di gravità differente, dall’ansia alla bulimia, dalla depressione all’ipocondria.

L’abuso di droghe altera il cervello

Alla base delle malattie, in genere, ci sono varie concause che interagiscono fra loro. Ebbene, fra i fattori di rischio c’è anche l’abuso di droghe. Infatti, queste sostanze possono alterare le funzioni e le strutture cerebrali. Le conseguenze sono particolarmente negative durante l’adolescenza, perché è l’epoca in cui solitamente fa il suo esordio il disagio mentale. Fra l’altro, sono proprio i ragazzi a fare il maggior uso di cannabis, cocaina e altri mix. “Negli ultimi anni abbiamo uno scenario completamente diverso dominato dall’abuso di sostanze con disturbi che colpiscono soggetti sempre più giovani” ha confermato Giuseppe Ducci, direttore del dipartimento di salute mentale della Asl Roma 1.

Le cure esistono

Il disagio mentale, però, non è invincibile. Oltre che con le cure farmacologiche, può essere affrontato con la psicoterapia e soprattutto con l’inclusione sociale. I malati mentali, infatti, sono quasi sempre isolati e soli. Per farli stare meglio, è essenziale aiutarli a reinserirsi nella società.

 

 

In brevE

IL RUOLO DEI GENITORI

Fra i fattori di rischio del disagio mentale c’è anche la trascuratezza genitoriale precoce. Per questo è fondamentale che mamma e papà accudiscano e seguano il proprio figlio durante tutta la crescita.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Le flash card di anatomia sono adatte a tre anni di età?

19/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Una bimba di tre anni il corpo umano dovrebbe cominciare a conoscerlo partendo dalle varie parti del suo: manine, piedini, nasino, bocca, orecchie e così via.   »

TSH oltre il limite: ci sono rischi in gravidanza?

14/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un valore di TSH che supera di poco la soglia considerata ottimale non espone il feto a particolari pericoli. A patto però di assumere l'Eutirox e di controllare con regolarità la funzionalità tiroidea.   »

Ecografia, mammografia, autopalpazione: ecco le indagini per il seno

11/02/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Scoprire tempestivamente la presenza di un nodulo maligno nella mammella salva la vita. Tre sono le indagini che lo permettono.   »

Fai la tua domanda agli specialisti