Fertilità salva con alimentazione corretta e sport dall’adolescenza

Roberta Camisasca
A cura di Roberta Camisasca
Pubblicato il 08/02/2019 Aggiornato il 08/02/2019

La giusta alimentazione, una regola attività fisica, l’astensione da alcol, fumo e stupefacenti sono garanzie per la fertilità futura

Fertilità salva con alimentazione corretta e sport dall’adolescenza

Condurre fin dall’adolescenza una vita poco regolata, trascurando attività fisica e corretta alimentazione, indulgendo nel consumo di alcol o non disdegnando il consumo più o meno occasionale di droghe può essere deleterio per la fertilità sia maschile sia femminile. È quanto emerge da un evento organizzato da FEA-Family Enrichment Association–Onlus in collaborazione con l’Istituto di Filosofia dell’Agire Scientifico e Tecnologico dell’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Momento cruciale

L’adolescenza rappresenta il periodo in cui la propria identità genetica e il tipo di alimentazione influenzano di più l’adeguatezza del microbiota, l’insieme dei microrganismi che albergano nell’intestino. Da ciò la necessità di un’adeguata informazione per contrastare gli effetti di una pubblicità spesso martellante, riducendo l’utilizzo a volte eccessivo di conservanti o composti inappropriati per quello che oggi viene chiamato il cervello enterico. L’attività fisica, se regolare e ben proporzionata, rappresenta poi una risorsa fondamentale per un buon equilibrio metabolico e un adeguato sviluppo del sistema muscolo-scheletrico e vascolare.

Le regole salva-fertilità

In generale le raccomandazioni alimentari a favore della fertilità sono: evitare i grassi saturi, preferire pane, pasta e riso integrali, assumere proteine vegetali, puntare su prodotti stagionali e prevedere l’assunzione regolare di frutta e verdura. Sul fronte maschile viene raccomandata l’assunzione di antiossidanti – come ciliegie, cioccolato fondente, carote e tè verde – che permettono di combattere lo stress ossidativo determinato da colesterolo, diabete, fumo, che può danneggiare il processo di spermatogenesi, ovvero la produzione di spermatozoi.

Comportamenti a rischio

Oltre all’alimentazione scorretta, anche l’alcol e il fumo hanno precise ricadute sulla fertilità e risultano associati a comportamenti sessuali a rischio. L’alcol modifica la produzione di ormoni e non favorisce le prestazioni sessuali, mentre le droghe, da quelle considerate meno pericolose a quelle riconosciute come più dannose, possono produrre una riduzione diretta o indiretta delle capacità riproduttive.

Da sapere!

Nel mondo una persona su 3 consuma regolarmente alcol (2,4 miliardi, di cui 1 miliardo e mezzo uomini e 900 milioni donne), rivela uno studio pubblicato sulla rivista medica Lancet.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti