Gioco d’azzardo, dipendente un adolescente su sette

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 30/07/2015 Aggiornato il 30/07/2015

Il gioco d’azzardo colpisce sempre più anche i giovanissimi. Attenzione alle conseguenze!

Gioco d’azzardo, dipendente un adolescente su sette

Il gioco d’azzardo purtroppo colpisce trasversalmente, sia nei suoi effetti a breve termine sia nelle gravi conseguenze di dipendenza che comporta. E tra le fasce d’età dipendenti dal gioco d’azzardo, troviamo anche gli adolescenti. Ma c’è di più, a esserne colpito è addirittura un ragazzo su sette.

Si parla di ludopatia

La dipendenza dal gioco ha un nome specifico, trattandosi di una vera propria patologia: ludopatia. Un’indagine recente apre gli occhi sulla gravità e la diffusione dei giovanissimi affetti da dipendenza dal gioco d’azzardo, soprattutto nelle città.

I rischi della scommessa

La dipendenza dal gioco d’azzardo, a tutte le età ma ancor più da giovani, rischia di compromettere la qualità della vita in modo pesante e grave. Infatti, sono numerosissimi i disagi correlati alla ludopatia. A confermarlo è anche una campagna-progetto promossa e finanziata, tra gli altri, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: “Non giocarti la vita, come prevenire la ludopatia”.

A rischio le fasce più deboli

A soffrire dalla dipendenza dal gioco d’azzardo sono soprattutto le fasce più deboli come gli adolescenti, gli anziani e i disoccupati. Da un’indagine condotta presso un Istituto Tecnico, sono risultati numerosi, in modo allarmante, i ragazzi che dichiaravano di essere tentati o affetti dalla dipendenza da gioco d’azzardo, ma anche coloro che conoscevano persone dipendenti dal gioco sia in famiglia sia tra gli amici. 

 

 

 
 
 

In breve

GIOCARE SI’, MA NON A SOLDI

 L’idea che dovrebbe stare alla base di una campagna contro la ludopatia, è che il gioco venga considerato nella sua preziosa essenza di intrattenimento. Tutto ciò è possibile, scorporando l’aspetto economico della scommessa con denaro e valorizzando, invece, il lato di socialità e divertimento puro.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Escursione a 1650 metri: si può portare un bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un bimbo di tre anni può avere problemi di adattamento se viene portato ad altitudini superiori ai 2500-3000 metri.  »

Il Sars-CoV-2 può rendere sterile il mio bambino?

13/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Che l'infezione causata dal nuovo coronavirus possa provocare infertilità maschile è solo un'ipotesi non dimostrata.   »

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Fai la tua domanda agli specialisti