I giovani non conoscono i rischi del mix energy drink-alcol

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/08/2014 Aggiornato il 22/08/2014

I giovani in discoteca utilizzano l’effetto degli energy drink per non sentire lo stordimento della sbronza. Ma rischiano la salute

I giovani non conoscono i rischi del mix energy drink-alcol

Gli energy drink e l’alcol: un mix che può essere molto pericoloso. Ma i giovani pensano che bere energy drink e alcol sia del tutto innocuo e che si tratti di bevande simili agli integratori sportivi, senza particolari conseguenze sulla salute. Lo dice uno studio dell’Università di Catanzaro condotto in Calabria su circa 600 studenti di età compresa tra i 15 e i 19 anni e pubblicato sulla rivista “Alcoholism: clinical and experimental research”.

Più a rischio i maschi

Secondo la ricerca, oltre la metà dei ragazzi intervistati afferma di aver bevuto energy drink nel mese precedente l’indagine, inoltre il 63 per cento ha fatto un mix di alcol e energy drink e oltre la metà ha ammesso di avere bevuto alcolici nello stesso periodo. Il mix di energy drink e alcol è più frequente nei maschi, fra i fumatori e fra chi usa marijuana.

Perché è pericoloso

È molto pericoloso mescolare le due bevande perché gli energy drink sono eccitanti e quindi mascherano l’effetto di stordimento che dà l’eccessivo consumo di alcolici. Le conseguenze della sbronza, poi, si fanno sentire a scoppio ritardato con nausea, sonno, mal di testa e mancanza di equilibrio, cui si può anche associare la disidratazione causata della perdita di liquidi per il ballo in discoteca. 

Troppa caffeina

Gli energy drink contengono dosi elevate di caffeina, spesso anche taurina, estratti di varie erbe come il guaranà che è un’altra fonte di caffeina. Tutte sostanze che, soprattutto negli adolescenti, possono provocare irritabilità, disturbi del sonno, nervosismo, nausea e sintomi cardiovascolari. Per questo motivo sarebbe opportuno che si facesse un’attività di sensibilizzazione verso i giovani sui rischi del consumo di alcol e energy drink insieme e, in particolare per queste bevande che, di per sé, sono sicure, si evidenziasse sull’etichetta il contenuto di caffeina. 

In breve

I DANNI SULLA SALUTE

Gli energy drink contengono eccitanti che mascherano l’effetto dell’abuso di alcol, ma poi le conseguenze della sbronza si fanno sentire tutte insieme e si rischia anche la disidratazione. Queste bevande, inoltre, avendo più caffeina del caffè, possono provocare disturbi del sonno soprattutto negli adolescenti. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti