Loom bands: una tendenza che può diventare pericolosa

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/08/2014 Aggiornato il 27/08/2014

I braccialetti con gli elastici, i loom bands, sono l’ultima mania di bambini e adolescenti. Ma i medici avvertono: non sono accessori del tutto innocui

Loom bands: una tendenza che può diventare pericolosa

Sacchettini colmi di minuscoli elastici colorati, veri e propri scrigni dei desideri per bambini e teen: sono i loom bands, la tendenza del momento. Si tratta di braccialetti e collane realizzati con piccoli anelli di gomma. Per creare questi accessori è necessario imparare a intrecciare gli elastici con abilità e creatività. E fin qui sembra rientrare tutto nella norma, non fosse che la tendenza loom bands è stata giudicata dai medici pericolosa per la salute dei bambini e degli adolescenti.

Soffocamento e rischi per la circolazione

Ma come possono questi (apparentemente) innocui elastici colorati diventare minacce per la salute dei nostri figli? Sembra incredibile ma è così, lo insegna un caso emblematico accaduto a un ragazzo di Bristol. Questo giovane, affetto da “loom bands mania” si è addirittura addormentato mentre intrecciava gli elastici e questi ultimi hanno ostacolato la circolazione della mano. Risultato: dita viole e a rischio cancrena.  Escludendo questo caso limite, restano però i pericoli di soffocamento che riguardano ogni oggetto piccolo o elastico, che entri facilmente in bocca sia in grado di stringere con forza articolazioni e pelle.

Controllo da parte di genitori e insegnanti

Considerando che bimbi e ragazzini creano e si scambiano loom bands un po’ ovunque, compreso a scuola, è necessario che gli adulti esercitino sempre un controllo sull’utilizzo dei piccoli elastici, magari informando i figli sui possibili rischi per la salute. Lo stesso discorso vale per insegnanti ed educatori, invitati a escludere da orari e ambienti scolastici questi colorati accessori o, comunque, a vigilarne sull’uso nei momenti di ricreazione e scambio tra i ragazzi. 

In breve

UNA MODA NON PRIVA DI RISCHI

I loom bands, gli amatissimi braccialetti realizzati con gli elastici colorati, possono essere rischiosi per la salute di bambini e teenager.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Tosse violenta che non passa in una bimba di 4 anni: qual è la causa?

02/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Anche se di rado, una tosse secca, insistente, che nulla calma può essere dovuta al tappo di cerume: per escludere questa possibilità basta che il pediatra ispezioni accuratamente i condotti uditivi del bambino.  »

Collo dell’utero raccorciato in 25^ settimana: è possibile che torni a posto?

01/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In effetti la cervice può recuperare qualche millimetro, in assenza di contrazioni uterine, quindi non è detto che una minaccia di parto prematuro comporti con certezza la nascita del bambino molte settimane prima rispetto alla data prevista.  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti