Obesità: adolescenti a rischio se dormono poco

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 02/10/2014 Aggiornato il 02/10/2014

Mangiare meglio non basta. Gli adolescenti che dormono poco sono a rischio di sviluppare obesità. I consigli per i genitori

Obesità: adolescenti a rischio se dormono poco

Adolescenti a rischio obesità se dormono poco. Non conta solo la dieta. Secondo ricercatori della Columbia University e della University of North Carolina (Stati Uniti), tra i motivi della dilagante obesità tra gli adolescenti c’è anche una carenza di sonno.

L’ideale sono 8 ore

Secondo gli autori della ricerca, gli adolescenti che dormono meno di 6 ore a notte hanno il 20% di probabilità in più di essere obesi dopo i 20 anni. Chi invece resta a letto per almeno 8 ore, è più protetto dal punto di vista del controllo del peso. Per dimostrarlo, i ricercatori hanno analizzato le informazioni sulla salute di oltre 10mila ragazzi americani dai 16 ai 21 anni. Quasi un quinto dei più piccoli ha ammesso di dormire meno di 6 ore a notte: gli scienziati hanno così concluso che gli adolescenti sono a rischio obesità se dormono poco. 

La situazione in Italia

In Italia gli obesi sono circa 5,5 milioni: il nostro Paese detiene il triste primato europeo del maggior numero di bambini e adolescenti in forte sovrappeso (pari al 36%) e obesi (pari al 10-15%). Le percentuali più elevate di sovrappeso e obesità infantile si riscontrano nelle regioni del Centro-Sud: in Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata l’eccesso ponderale riguarda più del 40% del campione, mentre Sardegna, Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige sono sotto il 25%.

Un problema dalle tante cause

L’obesità infantile dipende da diversi fattori: eccessiva o cattiva alimentazione, ridotta attività fisica, fattori di tipo genetico/familiare, alterazioni ormonali quali ipotiroidismo o disfunzioni surrenali. Ora anche lo stile di vita e il sonno entrano a far parte dei fattori di rischio, perché questo studio dimostra che gli adolescenti a rischio obesità se dormono poco.

I consigli per i genitori

Gli esperti consigliano ai genitori degli adolescenti di monitorare la qualità e la quantità del riposo dei loro ragazzi. Fondamentale non solo il numero di ore passate a letto, ma anche la messa in pratica delle regole di cosiddetta igiene del sonno, che assicurano notti serene e un riposo rigenerante. Tra le principali: non andare a letto a digiuno ma consumare una cena leggera, evitare le attività eccitanti come film dell’orrore o videogame, non utilizzare smartphone o tablet nelle due ore precedenti il momento di andare a letto ma preferire attività rilassanti, come un bagno caldo o un buon libro.

In breve

UN DATO PREOCCUPANTE

Spesso i genitori non sono consapevoli dei problemi di peso dei figli: tra le madri di bambini in sovrappeso o obesi, il 38% non ritiene che il figlio sia in eccesso ponderale.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ovaio policistico a 20 anni: in quanto tempo gli integratori fanno effetto?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Nessun preparato compie miracoli: per contrastare la sindrome dell'ovaio policistico che viene messa in relazione con il sovrappeso è necessario prima di tutto modificare il proprio stile di vita, a partire dall'alimentazione.  »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti