Ragazze: troppe insoddisfatte del proprio aspetto

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 31/03/2015 Aggiornato il 31/03/2015

Da un'indagine è emerso che il 42% delle ragazze vorrebbe essere più magra e il 35% più bella

Ragazze: troppe insoddisfatte del proprio aspetto

Quella dell’adolescenza è un’età difficile per molte ragioni. Una delle principali è che i ragazzi, e soprattutto le ragazze, si trovano alle prese con un corpo nuovo, che a volte faticano ad accettare. A maggior ragione oggi, in una società così attenta all’aspetto esteriore. Il risultato? Quasi 1 ragazzina su 2 non si piace. È quanto emerso dalla ricerca “Osservatorio Adolescenti: pensieri, emozioni e comportamenti dei ragazzi di oggi”, realizzata da Sos Il Telefono Azzurro Onlus e Doxa Kids.

Intervistati oltre 1.500 adolescenti

L’indagine è stata condotta su oltre 1.500 adolescenti italiani fra gli 11 e i 19 anni. Tutti sono stati invitati a rispondere a una serie di questionari riguardanti la propria vita, il proprio benessere e i propri sentimenti. In particolare, hanno dovuto rispondere ad alcune domande sulla percezione di sé e del proprio corpo, sul tipo di alimentazione seguita, sull’eventuale attività fisica praticata, sul rapporto con genitori e amici, sulla propria sessualità, sull’uso della tecnologia, sul tempo trascorso online. Lo scopo era scattare una fotografia reale e puntuale del mondo giovanile di oggi e capire come ragazzi e ragazze si vedono.

Molte hanno chiesto di rivolgersi al chirurgo estetico

Dall’analisi dei risultati è emerso che una buona parte delle ragazze italiane ha un cattivo rapporto con la propria immagine. Il 42% ha dichiarato che desidererebbe essere più magra, mentre il 35% che vorrebbe essere più bella. Complessivamente, il 44% delle partecipanti alla ricerca non si piace e amerebbe avere un fisico diverso. Addirittura al punto che una su cinque ha ammesso di aver pensato di sottoporsi a un intervento chirurgico.

Anche i maschi sono attenti al proprio corpo

A differenza di quanto si può pensare, anche i maschi sono attenti alla propria esteriorità. Tuttavia, sono meno ossessionati rispetto alle coetanee donne dall’aspetto fisico. Semplicemente il 42% ha dichiarato che sarebbe più felice se avesse un corpo più scolpito e muscoloso.

Tutti sui social

Dall’indagine si è visto che i ragazzi comunque, indipendentemente dal sesso, cercano rifugio e anche conforto nei mezzi tecnologici. In particolare, usano internet e i social network per costruirsi un’identità e una certa immagine esteriore. La dimostrazione arriva dai dati relativi ai selfie: un ragazzo su quattro se ne fa almeno uno al giorno e l’82% condivide almeno qualche autoscatto sui social. Quello di essere visti e di autoaffermasti è, dunque, un bisogno più vivo che mai.

 

 

 

da sapere!

I PERICOLI DEL WEB
Quello fra ragazze e internet può essere un rapporto pericoloso. Sono in aumento i casi di chi posta foto osé sui social.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti