Sigarette elettroniche: vietate a scuola

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 10/06/2013 Aggiornato il 10/06/2013

Il ministero della Salute potrebbe vietare le sigarette elettroniche a scuola e nei luoghi pubblici. In ogni caso, dicono gli esperti, si tratta di fumo

Sigarette elettroniche: vietate a scuola

Stop all’utilizzo delle sigarette elettroniche nelle scuole. E ancora, precauzioni per l’utilizzo delle sigarette elettroniche fra i giovani e le categorie a rischio come le donne in gravidanza: sarebbe questo il parere del Consiglio superiore di sanità (Css), appena trasmesso al ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Vietata anche, come già accade per le sigarette tradizionali, la pubblicità.

Parere non vincolante

Le conclusioni degli esperti del Css però non hanno un valore vincolante; tuttavia il ministero della Salute potrebbe tramutarle in un divieto.

Difendere le categorie a rischio

Il parere, sviluppato in 5 pagine di valutazioni sulla base delle conoscenze e degli studi scientifici disponibili, evidenzia la necessità di intervenire a difesa di alcune categorie più a rischio, come appunto i giovani e le donne di gravidanza. E di non consentire comportamenti che inducano i giovani al tabagismo. 

Ci sono rischi da fumo passivo

Il divieto, o la limitazione, delle sigarette elettroniche nelle scuole nascerebbe poi dall’esigenza di non escludere i rischi da fumo passivo.

Né sicure né sane

Il Css si sarebbe, così, allineato alle decisioni appena prese in Francia, dove il ministero della Sanità ha vietato l’uso delle sigarette elettroniche nei luoghi pubblici. Inoltre, ha istituito un sistema di autorizzazioni per la vendita dopo la diffusione di uno studio effettuato da un docente di pneumologia dell’Università Pierre et Marie Curie di Parigi, secondo il quale la sigaretta elettronica non è completamente sicura e sana. Per gli esperti francesi, infatti, è pur sempre fumare: quindi bisogna applicare le stesse misure adottate per il tabacco, tra cui il divieto nei luoghi pubblici. In ogni caso, secondo i dati diffusi nel corso della Giornata Mondiale anti-tabacco, in Italia ben 500 mila italiani sono passati alla sigaretta elettronica, ma solo il 10% è riuscito a smettere di fumare.

In breve

FUMO PASSIVO: EFFETTI PERICOLOSI SUI BAMBINI

Gli effetti del fumo passivo sui bambini sono pericolosi. Si possono avere riduzione della crescita dei polmoni con maggior rischio di bronchite, tosse, catarro, asma, riduzione dell’apprendimento dei bambini, cancro e leucemia, infezioni meningococciche e basso peso alla nascita.
 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti