Sigarette elettroniche: vietate a scuola

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 10/06/2013 Aggiornato il 10/06/2013

Il ministero della Salute potrebbe vietare le sigarette elettroniche a scuola e nei luoghi pubblici. In ogni caso, dicono gli esperti, si tratta di fumo

Sigarette elettroniche: vietate a scuola

Stop all’utilizzo delle sigarette elettroniche nelle scuole. E ancora, precauzioni per l’utilizzo delle sigarette elettroniche fra i giovani e le categorie a rischio come le donne in gravidanza: sarebbe questo il parere del Consiglio superiore di sanità (Css), appena trasmesso al ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Vietata anche, come già accade per le sigarette tradizionali, la pubblicità.

Parere non vincolante

Le conclusioni degli esperti del Css però non hanno un valore vincolante; tuttavia il ministero della Salute potrebbe tramutarle in un divieto.

Difendere le categorie a rischio

Il parere, sviluppato in 5 pagine di valutazioni sulla base delle conoscenze e degli studi scientifici disponibili, evidenzia la necessità di intervenire a difesa di alcune categorie più a rischio, come appunto i giovani e le donne di gravidanza. E di non consentire comportamenti che inducano i giovani al tabagismo.

Ci sono rischi da fumo passivo

Il divieto, o la limitazione, delle sigarette elettroniche nelle scuole nascerebbe poi dall’esigenza di non escludere i rischi da fumo passivo.

Né sicure né sane

Il Css si sarebbe, così, allineato alle decisioni appena prese in Francia, dove il ministero della Sanità ha vietato l’uso delle sigarette elettroniche nei luoghi pubblici. Inoltre, ha istituito un sistema di autorizzazioni per la vendita dopo la diffusione di uno studio effettuato da un docente di pneumologia dell’Università Pierre et Marie Curie di Parigi, secondo il quale la sigaretta elettronica non è completamente sicura e sana. Per gli esperti francesi, infatti, è pur sempre fumare: quindi bisogna applicare le stesse misure adottate per il tabacco, tra cui il divieto nei luoghi pubblici. In ogni caso, secondo i dati diffusi nel corso della Giornata Mondiale anti-tabacco, in Italia ben 500 mila italiani sono passati alla sigaretta elettronica, ma solo il 10% è riuscito a smettere di fumare.

In breve

FUMO PASSIVO: EFFETTI PERICOLOSI SUI BAMBINI

Gli effetti del fumo passivo sui bambini sono pericolosi. Si possono avere riduzione della crescita dei polmoni con maggior rischio di bronchite, tosse, catarro, asma, riduzione dell’apprendimento dei bambini, cancro e leucemia, infezioni meningococciche e basso peso alla nascita.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti