Stress e ansia per gli adolescenti asmatici

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 16/06/2016 Aggiornato il 16/06/2016

Scoperto un legame tra asma e maggiori livelli di stress e ansia, ma ancora non è chiaro se sia la patologia respiratoria a esacerbare i disturbi emotivi o il contrario

Stress e ansia per gli adolescenti asmatici

Asma, stress e ansia sono tre disturbi strettamente connessi negli adolescenti. A metterlo in evidenza è uno studio dell’Henry Ford Hospital di Detroit (Stati Uniti) presentato alla conferenza annuale dell’American academy of allergy, asthma and immunology.

Asma e tensioni emotive

La ricerca è stata è stata condotta su 38 adolescenti asmatici tra 14 e 17 anni: dalle interviste realizzate gli studiosi hanno messo in evidenza che i ragazzi con asma avevano livelli di stress e ansia superiori rispetto alla media della popolazione, e che in particolare alcuni sintomi – come svegliarsi di mattina o durante la notte con problemi respiratori – erano associati a un aumento dei livelli di ansia, mentre altri sintomi come mancanza di respiro e limitazioni delle attività quotidiane risultavano connessi a un incremento dello stress.

Causa ed effetto

Che i tre disturbi siano connessi appare ormai piuttosto chiaro, spiega Cathryn Luria, primo autore dello studio: ciò che rimane ancora da capire è se sia l’asma a esacerbare ansia e stress o se, al contrario, siano piuttosto stress e ansia a peggiorare la sintomatologia dell’asma. “Sebbene sia stato individuato un legame tra i sintomi dell’asma e disturbi emotivi, non è ancora chiaro se si manifesti prima il disturbo respiratorio o la problematica emotiva. Sarà necessario indagare ulteriormente mediante nuovi studi”.

 

 

 
 
 

In breve

UN LEGAME DA NON SOTTOVALUTARE

“Poiché i pazienti asmatici risultano particolarmente vulnerabili allo stress e all’ansia, i medici che li hanno in cura dovrebbero spiegare loro l’importanza di imparare a gestire correttamente il disturbo respiratorio”, spiegano gli autori della ricerca.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti