Tumore al testicolo: è quello più diffuso sotto i 40 anni

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/02/2017 Aggiornato il 20/02/2017

Il tumore al testicolo è il più diffuso negli uomini tra 15 e 40 anni ma, per fortuna, nel 90% dei casi si guarisce. Importante comunque scoprirlo presto

Tumore al testicolo: è quello più diffuso sotto i 40 anni

Il tumore al testicolo è la forma di cancro più diffusa tra i giovani maschi al di sotto dei 40 anni di età ma oggi, con una diagnosi precoce, la possibilità di guarigione è molto alta. Fino al 90% dei casi.

Ingrossamento e senso di pesantezza

Il tumore al testicolo si manifesta di solito con un ingrossamento duro e dolente a uno dei testicoli e con un senso di pesantezza inguinale. E diversi sono i fattori di rischio: il criptorchidismo (mancata discesa dei testicoli nello scroto), la sindrome di Klinefelter (alterazioni dei cromosomi), la familiarità e un precedente tumore del testicolo.

Occhio a questi rischi

L’esposizione agli interferenti endocrini o  Edc (Endocrine Disrupting Chemicals) come i pesticidi aumenta notevolmente il rischio di tumore al testicolo. Ma non solo. L’infertilità triplica il rischio e il fumo lo raddoppia e, soprattutto, l’aver avuto un precedente tumore del testicolo incrementa fino a 50 volte il rischio di una recidiva.

Nuove cure e trattamenti

In questi ultimi anni ci sono state importanti innovazioni nel trattamento di questo tumore che hanno rivoluzionato l’approccio terapeutico e l’aspettativa di vita dei pazienti: tecniche di imaging che lo identificano precocemente e modalità chirurgiche che risparmiano l’organo. Oggi infatti, non si asporta più il testicolo ma solo il nodulo e si può inoltre congelare il seme che potrebbe essere danneggiato durante i trattamenti con chemioterapia e radioterapia.

Diagnosi precoce fondamentale

Contro questo tumore l’arma migliore resta la diagnosi precoce: per le persone di sesso maschile l’autopalpazione frequente dei testicoli dovrebbe diventare una pratica abituale, così come le donne hanno imparato a farla per il seno.

 

 

DA SAPERE

CONTROLLI GIÀ DA BAMBINI

Per la prevenzione sono fondamentali i controlli. Questi andrebbero eseguiti periodicamente nell’età pediatrica e a partire dai 15 anni dall’endocrinologo-andrologo, le figure specialistiche che accompagnano le varie età della vita sessuale e riproduttiva del maschio.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti