Under 14: stili di vita poco salutari soprattutto per le ragazze

Silvia Finazzi
A cura di Silvia Finazzi
Pubblicato il 03/05/2018 Aggiornato il 04/08/2018

Il 50% delle adolescenti under 14 anni non pratica sport, il 9% fuma, l’8% è obesa: pericoli per la salute

Under 14: stili di vita poco salutari soprattutto per le ragazze

I corretti stili di vita si imparano fin da bambini: è un messaggio, questo, che gli esperti stanno cercando di far arrivare a quante più persone possibili, ormai da anni. Infatti, se si inizia già durante l’infanzia a mangiare in modo sano e ad adottare tutte quelle buone abitudini suggerite da studi ed evidenze cliniche, si ha più probabilità di continuare sulla buona strada anche una volta diventati adulti. Purtroppo, il messaggio non sembra essere arrivato a tutti. Ancora oggi, infatti, ci sono adolescenti, soprattutto gli under 14, che non si muovono regolarmente, sono in sovrappeso o obese e fumano. È il quadro emerso dal 44° Congresso nazionale sindacale della Federazione italiana medici pediatri (Fimp).

Ragazze più a rischio

Il sesso più a rischio da questo punto di vista sembra essere quello femminile. Sono soprattutto le under 14 femmine, infatti, a non seguire stili di vita sani ed equilibrati. Stando ai dati diffusi dalla Fimp, un grande problema è rappresentato dal tabagismo: il 9% delle ragazzine fuma regolarmente, contro una media internazionale del 3%. Un divario significativo, che espone le nostre ragazze a molti rischi a carico dell’apparato respiratorio e non solo. Non bisogna dimenticare, infatti, che il fumo è un nemico a tutto tondo dell’organismo e della salute.

Troppo sedentarie

Non va meglio sul fronte dell’alimentazione e dell’attività fisica. Infatti, l’8% delle under 14 italiane è obesa e ben la metà non pratica regolarmente uno sport. È una situazione preoccupante, se si considera che i bambini obesi hanno grosse chance di essere obesi anche in età adulta e che chi è sedentario da giovane rischia di rimanerlo per molti anni.

Interventi urgenti

Alla luce di questa situazione, gli esperti invitano a non abbassare la guardia, ma anzi a tenere alto il livello di attenzione sull’educazione a 360 gradi. In questo, il pediatra di famiglia può avere un ruolo molto importante: è anche grazie al suo aiuto che si può sperare di limitare queste pericolose tendenze e di diffondere la “medicina dei sani”.

 

 

 
 
 

Da sapere!

Per migliorare lo stile di vita delle adolescenti è fondamentale che i genitori diano il buon esempio e incoraggino le figlie a curarsi di più, a muoversi, a mangiare bene e a non fumare né bere alcolici.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

Dubbi sulle date delle vaccinazioni

Le date che vengono indicate per vaccinare i bambini sono approvate dalla Comunità scientifica pediatrica, quindi non di deve temere di rispettarle.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti