Il vizio del fumo è in crescita tra i giovani

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 24/11/2017 Aggiornato il 24/11/2017

È l’allarme lanciato dall’Airc (Associazione italiana per la ricerca sul cancro): il vizio del fumo è in aumento, soprattutto tra i giovani e le donne, e ogni anno provoca migliaia di vittime

Il vizio del fumo è in crescita tra i giovani

Ogni anno in Italia si registrano tra i 70 mila e gli 83 mila decessi provocati dal vizio del fumo, una minaccia in aumento soprattutto tra i giovanissimi e le donne. Sono questi gli ultimi dati diffusi dall’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, sottolineando anche che il fumo da sigaretta è l’unico fattore ad alto rischio di tumore ai polmoni con una percentuale che si aggira tra l’85% e il 90%.

I dati Istat

Secondo gli ultimi dati Istat confermano questo pericoloso trend. Con una percentuale del 26,4%, in Italia i fumatori uomini hanno un’età compresa tra i 25 e i 34 anni, mentre le fumatrici, con una percentuale del 20,5%, possiedono un’età  tra i 20 e i 24 anni. Ma il fumo da sigaretta colpisce anche alle scuole superiori.

La situazione in Italia

Secondo l’Oms (Organizzazione mondiale della sanità) la sigaretta provoca ogni anno 6 milioni di decessi in tutto il mondo. In Italia più di 10: 3 milioni di persone fumano, di cui 6,2 milioni sono uomini e 4,1 donne. Oltre 33mila ogni anno sono le cause di morte per tumore ai polmoni provocate dal fumo. Solo nel 2016 si sono registrate oltre 40mila nuove diagnosi di cancro al polmone, soprattutto tra le donne, con una percentuale del 30%.

Le ricerche sul cancro al polmone

I ricercatori dell’Airc stanno sostenendo 35 progetti e un programma di ricerca multicentrico sul tumore ai polmoni basato sullo studio di nuovi strumenti per diagnosi precoci, sulla sperimentazione di terapie mirate e sull’individuazione dei vari tipi di cancro, esaminando le caratteristiche molecolari.

 

 

 

Lo sapevi che?

L’età della prima sigaretta si è pericolosamente abbassata, esponendo anche gli adolescenti ai pericoli derivanti dal fumo.

 

 

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ho un neo che mi fa paura: aiuto!
17/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

A fronte di un neo diverso dagli altri, specialmente se comparso di recente e con tendenza a modificarsi per forma, colore e dimensione è irrinunciabile sottoporsi tempestivamente a un controllo dermatologico.   »

Bimbo di 16 mesi molto vivace: che fare?
16/07/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' normale che a 16 mesi il bambino voglia misurarsi con le sue nuove capacità psicomotorie: quello che gli si deve impedire è di farsi male, ma in generale è meglio non eccedere con i no.  »

Quanto peserà il mio bambino?
21/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'ecografia fornisce una stima del peso del bambino, che va considerata con prudenza in quanto il margine di errore in più o in meno è circa del 10 per cento. Indicare quanto peserà esattamente il bambino alla nascita non è dunque possibile.   »

Fai la tua domanda agli specialisti