Aerosol ai bambini: inutile nella metà dei casi

Si avvicinano i mali di stagione e si riaccende il dibattito sull'utilità dell'aerosol ai bambini. Serve oppure no?

Aerosol, sì o no? Per la professoressa Susanna Esposito, pediatra esperta di Infettivologia presso l’Università degli Studi di Milano, l’aerosol è da evitare perché, oltre che inutile, in alcuni casi potrebbe essere anche dannoso. Eppure, nonostante l’efficacia dell’aerosol sia in dubbio da tempo, le prescrizioni ai bambini nel nostro Paese continuano a essere numerosissime. A volte, i pediatri lo prescrivono anche solo per un raffreddore oppure addirittura in via preventiva. Quando pare che nella e metà dei casi, l’aerosol ai bambini sia inutile se non addirittura dannoso.

A cosa serve 

A sottolineare l’inutilità della metà delle prescrizioni di aerosol ai bambini è la professoressa Susanna Esposito, pediatra esperta di Infettivologia presso l’Università degli Studi di Milano. L’aerosol in realtà è necessario solo nel caso ci si trovi di fronte a bronchiolite, broncospasmo e asma bronchiale. Raffreddori, tossi e altre affezioni stagionali non ne richiederebbero, invece, l’utilizzo. E allora perché i pediatri lo prescrivono? Fondamentalmente per “sedare” le richieste dei genitori, preoccupate se non ricevono un’indicazione terapeutica e farmacologica.

Quando è dannoso

Nei casi di raffreddori o tosse, l’aerosol non migliora i sintomi. Anzi, questo rimedio può favorire l’attecchimento dei germi. Dunque, molto meglio tenere pulite le prime vie aeree con frequenti lavaggi nasali eseguiti con acqua fisiologica e siringa. Per quanto riguarda l’eventuale aiuto nell’espettorare le secrezioni come il catarro, l’aerosol non riduce i tempi di guarigione e non migliora la naturale capacità dell’organismo di espellere muco e catarro. 


Quali farmaci

Spesso l’aerosol viene utilizzato per i bambini con l’aggiunta di farmaci alla soluzione fisiologica. I medicinali più comuni sono mucolitici, di cui non è dimostrata l’efficacia, e i cortisonici, che non sempre sortiscono un effetto benefico nei casi di broncospasmo. 

 

 

 
 
 

In breve

I PEDIATRI ASSECONDANO TROPPO I GENITORI

La responsabilità riguardo alle prescrizioni non necessarie di aerosol è sicuramente dei pediatri. Ma un ruolo attivo è giocato anche dall’atteggiamento dei genitori e da un’eccessiva medicalizzazione delle affezioni stagionali infantili.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Sinechie delle piccole labbra: serve il cortisone?

Le pomate al cortisone non trovano specifica indicazione per le sinechie delle piccole labbra di una bambina. Una crema emolliente, che contrasti la secchezza delle mucose, se non ci sono sintomi né infezioni ricorrenti è più che sufficiente per controllare l'anomalia.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Massaggi anticellulite: si possono fare mentre si allatta?

I massaggi anticellulite possono essere effettuati tranquillamente durante l'allattamento, anche alla luce di una massima che tutte le neomamme dovrebbero fare propria: tutto quello che le fa sentire meglio si rifette positivamente sul bebè.   »

Fai la tua domanda agli specialisti