Bambini bilingue: l’apprendimento è indipendente

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 19/06/2017 Aggiornato il 19/06/2017

I bambini bilingue possono imparare due lingue nello stesso tempo ma in modo indipendente. Ecco perché

Bambini bilingue: l’apprendimento è indipendente

Uno studio condotto da un gruppo di studiosi della Florida Atlantic University di Boca Raton, negli Usa, e pubblicato su Developmental Science, ha rivelato come l’apprendimento di due lingue nei bambini bilingue si verifica in modo indipendente, in quanto la capacità di parlare una lingua è diversa rispetto alla conoscenza dell’altra.

L’importanza dell’esposizione linguistica

Secondo i ricercatori infatti l’acquisizione del linguaggio dipende molto dalla qualità dell’esposizione linguistica dei bambini. Se i genitori dei bambini bilingue conoscono meglio una lingua rispetto all’altra, anche il figlio acquisirà un vocabolario più ricco e una maggiore conoscenza della grammatica di quella lingua piuttosto che dell’altra. Erika Hoff, direttrice dello studio, ha scoperto che sia nei bambini monolingue sia nei bambini bilingue il vocabolario e la grammatica di ciascuna lingua sono fortemente collegati. La differenza nei bambini che apprendono due lingue emerge dalla conoscenza della grammatica e del vocabolario di una lingua che non è correlata alla comprensione dell’altra lingua.

90 bambini sotto esame

Per giungere a queste conclusioni, gli studiosi hanno esaminato 90 bambini esposti sin da piccoli all’inglese e allo spagnolo, monitorando le loro capacità linguistiche ogni 6 mesi, dai 2 anni fino ai 4 anni. Dalla ricerca è emerso che la conoscenza delle due lingue non era correlata ma proseguiva in modo autonomo. Inoltre, si è scoperto che l’apprendimento di una lingua nei bambini era superiore rispetto a quello dell’altra in quanto era influenzato da un fattore esterno: i bambini bilingue, che ascoltavano il genitore inglese, tendevano a conoscere e a parlare meglio quella lingua piuttosto che lo spagnolo, o viceversa.

 

 

 

 

 

 

 

Lo sapevi che?

Fin da piccolissimi i bambini possiedono una predisposizione innata verso l’acquisizione del linguaggio e imparano velocemente una lingua senza alcuno sforzo. Questa capacità decresce dopo i 6 anni, fino ai 12 anni.

 

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti