Come andare bene a scuola: dipende anche dalla memoria a tre anni

La memoria dei bambini, attorno ai tre anni di età, aiuterebbe a individuare le caratteristiche dei futuri risultati scolastici. Per questo va stimolata fin dai primi anni di vita

La memoria dei bambini è da sempre oggetto di numerosi studi. Oggi è stato scoperto un nesso molto interessante tra memoria dei bambini (memoria di lavoro) e futuro scolastico. A parlarne è un recente studio canadese, condotto però da una ricercatrice italiana.

A tre e a dodici anni

Sulla rivista Intelligence è stato da poco pubblicato uno studio riguardante la memoria dei bambini. Il campione analizzato comprendeva 1821 bambini dell’età di tre anni, poi incontrati nuovamente e rianalizzati all’età di 12 anni, con test calibrati e differenziati.

È importante la memoria di lavoro

Nello specifico, il primo test ha avuto la forma di un gioco e ha riguardato un’attività manuale che richiedesse memoria visiva. Questo tipo di azione vista, memorizzata e replicata, prende il nome di memoria di lavoro. Il secondo test, invece, è stato poi effettuato all’età di 12 anni sullo stesso campione di bambini. In quest’occasione è stato però analizzato il livello di abbandono scolastico, ovvero la probabilità che questi ragazzini non frequentassero e terminassero poi le scuole superiori.

Percorso scolastico facilitato per chi sa ricordare

I risultati ottenuti dai test hanno evidenziato che chi, a tre anni, aveva mostrato un’ottima memoria di lavoro, era soggetto in modo minore a un possibile abbandono del percorso di studi. Così come, al contempo, una memoria di lavoro elevata si è mostrata strettamente connessa al successo scolastico.

Un aiuto dai libri e dai giochi

Per aiutare la memoria nei bimbi, è importante leggergli tanti libri, stimolarli con molte attività e fare giochi di memorizzazione, come quelli con carte simili tipo Memory, o trova le differenze e le similitudini.

VUOI MIGLIORARE LA MEMORIA TUA E DEL TUO BIMBO CON IL CIBO? LEGGI QUI

 

 
 
 

In breve

 

SVILUPPARE LA MEMORIA

Perché la memoria nell’infanzia è così determinante? Alla luce dei nuovi studi, pare proprio che una buona memoria di lavoro sia indice di maggior capacità di concentrazione, attenzione e controllo. Requisiti fondamentali per ottenere buoni risultati scolastici e lavorativi.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Sinechie delle piccole labbra: serve il cortisone?

Le pomate al cortisone non trovano specifica indicazione per le sinechie delle piccole labbra di una bambina. Una crema emolliente, che contrasti la secchezza delle mucose, se non ci sono sintomi né infezioni ricorrenti è più che sufficiente per controllare l'anomalia.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Massaggi anticellulite: si possono fare mentre si allatta?

I massaggi anticellulite possono essere effettuati tranquillamente durante l'allattamento, anche alla luce di una massima che tutte le neomamme dovrebbero fare propria: tutto quello che le fa sentire meglio si rifette positivamente sul bebè.   »

Fai la tua domanda agli specialisti