Come proteggere la pelle dei bambini dai danni del sole

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 01/07/2013 Aggiornato il 01/07/2013

In Campania ai bambini viene distribuito un braccialetto contro i danni del sole alla pelle: quando l’esposizione è rischiosa cambia colore

Come proteggere la pelle dei bambini dai danni del sole

Un braccialetto contro i danni del sole alla pelle dei bambini: quando i raggi Uv diventano pericolosi, cambia colore (da bianco a viola) per avvertire che il limite di guardia è stato raggiunto.

Prevenire è la prima arma contro i melanomi

Si tratta di un’iniziativa attivata dalla Regione Campania con il sostegno della Fondazione Melanoma: ai bambini delle elementari e negli stabilimenti balneari della Regione viene distribuito questo braccialetto salva-pelle.

“Il braccialetto ti salva la pelle” è lo slogan della campagna di informazione rivolta a sensibilizzare i più giovani sull’importanza delle regole per una corretta esposizione solare. La prevenzione è la prima arma per sconfiggere il melanoma, un tumore della pelle particolarmente aggressivo, che ogni anno fa registrare nel nostro Paese 7.000 nuove diagnosi e 1.500 decessi.

“’È dimostrato – spiega Paolo Ascierto, presidente della Fondazione Melanoma – che ripetuti eccessi di esposizione da giovani triplicano il rischio di sviluppare il melanoma da adulti. La pelle dei bambini rappresenta l’anello debole della catena e perciò le va riservata particolare attenzione”.

Come difenderlo dal sole

Le creme non possono fare miracoli e devono essere scelte in base al proprio fototipo. Non esistono solari in grado di garantire una protezione totale, inoltre va considerato che esiste un tempo di esposizione massimo oltre il quale bisogna stare all’ombra. E il sole va sempre evitato nelle ore centrali della giornata, fra le 12 e le 16.

Un problema molto diffuso

Il melanoma è il tumore che, nel mondo, ha fatto rilevare il maggior incremento: negli ultimi 60 anni è aumentato di 7 volte. Ma oggi il 70% dei nuovi casi è diagnosticato in fase iniziale e il merito deve essere attribuito anche alle capillari campagne di prevenzione svolte in questi anni. I nei in particolare devono essere controllati una volta all’anno dallo specialista: una visita medica accurata permette di identificare le lesioni sospette e il melanoma, se individuato in fase iniziale, può essere asportato chirurgicamente ed è guaribile nel 90% dei casi.

In breve

PIU’ ATTENZIONE AL SOLE CON I BAMBINI

Il melanoma è uno dei danni più diffusi causati dal sole: difendere la pelle dei bambini è importante. Un braccialetto che cambia colore è un valido supporto.

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Gravidanza e scomparsa improvvisa dei sintomi

19/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è automatico che la scomparsa dei sintomi tipici della gravidanza sia brutto segno.   »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti