Il fumo di sigaretta è nemico dei denti dei bambini

Il fumo, anche passivo, fa male persino ai denti dei bimbi, fin da più piccoli. Ecco perché

Il fumo di sigaretta è nemico dei denti dei bambini

Attenzione al fumo passivo! Lo dicono alcuni ricercatori che hanno analizzato oltre 75mila bambini provenienti da famiglie di fumatori e il risultato è stato sconcertante: dalla ricerca condotta in Giappone, pubblicata sul British Medical Journal, è emerso che l’esposizione al fumo di bimbi di quattro mesi di età raddoppia il rischio di sviluppare carie nei denti da latte. A partire da questo dato, secondo gli esperti, potrebbero essere ampliate le attuali norme basilari per la prevenzione della carie, come per esempio la restrizione del consumo di zuccheri e la supplementazione con fluoro.

Altri danni da fumo

Insomma, il fumo degli adulti è nemico dei denti dei bambini, perché nuocerebbe al sorriso dei piccoli. In che modo? Nell’ambito dello studio i ricercatori giapponesi hanno analizzato più di 75mila bambini, sottoponendoli a regolari controlli a 0, 4, 9 e 18 mesi e a 3 anni. Alle mamme è stato anche chiesto di compilare un questionario per stabilire il grado di esposizione al fumo passivo dalla gravidanza ai tre anni di età del bimbo. Secondo i dati emersi, in oltre il 50 per cento dei casi sono stati rilevati fumatori in famiglia e nel 6,8 per cento dei casi sono emerse prove dirette di esposizione al fumo. Dallo studio è inoltre emerso che sono stati quasi 13mila i casi di carie nei più piccoli.

Aumenta il rischio di carie

Rispetto a quanto rilevato nelle famiglie di non fumatori, l’esposizione al fumo di tabacco a quattro mesi di età è risultata associata al doppio delle possibilità di sviluppare carie. Sebbene i nuovi dati non possano definire un chiaro rapporto causa-effetto, i ricercatori hanno messo in evidenzia che esisterebbe un ennesimo potenziale pericolo associato al fumo passivo.

 

 

 

 
 
 

lo sapevi che?

 Anche su fumi in balcone devi aspettare almeno tre minuti prima di rientrare in casa per evitare di portare all’interno i veleni delle sigarette.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

Dubbi sulle date delle vaccinazioni

Le date che vengono indicate per vaccinare i bambini sono approvate dalla Comunità scientifica pediatrica, quindi non di deve temere di rispettarle.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti