Sport: migliora autocontrollo e capacità di concentrazione nei bambini

I benefici dello sport, soprattutto se praticato fin dalla scuola materna, si estendono anche alla sfera psicologica e non solo strettamente fisica

Sport:  migliora autocontrollo e capacità di concentrazione nei bambini

Praticare sport, specialmente di squadra e in età prescolare, favorirebbe col tempo la concentrazione nello studio e un apprendimento più efficace. Il beneficio sarebbe evidente soprattutto negli anni successivi, una volta che il bambino ha iniziato a frequentare la scuola. Questo è quanto ha scoperto la studiosa Linda Pagani, ricercatrice al Montreal’s Sainte-Justine Children’s Hospital in Canada e professore alla Montreal University’s School of Psychoeducation.

Più di 2.500 i bambini coinvolti

I 2.694 bambini coinvolti, nati in Quebec tra il 1997 e il 1998, sono stati monitorati tramite dei questionari somministrati congiuntamente a insegnanti e genitori. La ricerca, presentata a Chicago, ha voluto rispondere principalmente a due domande:

1) la partecipazione in attività extracurricolari in età prescolare può influire sulla disciplina dei bambini durante la prima scolarizzazione?

2) l’autodisciplina acquisita negli anni della scuola materna potrà condizionare la partecipazione alle attività sportive?

Nello specifico, sono quattro i parametri utilizzati per valutare il livello di autodisciplina: la partecipazione in classe, l’aggressività fisica, l’impulsività e infine il grado di stress emotivo.

I benefici trasversali dello sport

Lo studio, pubblicato sull’American Journal Health Promotion, ha dimostrato che i bambini, grazie al coinvolgimento negli sport durante la prima infanzia, al termine della scuola primaria (all’età di circa 10 anni) presentavano maggior autocontrollo e capacità di concentrazione, soprattutto in ambito scolastico. Inoltre, la ricerca ha documentato che i benefici non si limitavano solo al rendimento nello studio, ma si riflettevano anche nella sfera emotiva, specialmente nella gestione del rapporto con i coetanei, nella predisposizione a rispettare le regole e a onorare le piccole responsabilità.

 

 

 
 
 

In breve

IMPORTANTE FIN DA PICCOLI

Praticare attività sportive fin dall’asilo nido ha mostrato sviluppi positivi sulla capacità di concentrazione e autodisciplina dei bambini, miglioramenti evidenti soprattutto negli anni della prima scolarizzazione.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Bimba che di notte si sveglia spesso

I disturbi del sonno possono essere ben controllati con la pratica del co-sleepeeng, che consiste nel far dormire il bambino "accanto ai genitori", ma non nello stesso letto.   »

Dubbi sulle date delle vaccinazioni

Le date che vengono indicate per vaccinare i bambini sono approvate dalla Comunità scientifica pediatrica, quindi non di deve temere di rispettarle.   »

In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti