Diabete: un sensore “flash” misura la glicemia

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 04/04/2016 Aggiornato il 04/04/2016

Il diabete colpisce sempre di più durante l’infanzia: ogni anno in Italia sono 20.000 i bambini sotto i 14 anni che devono convivere con questa malattia. La tecnologia viene in aiuto per dire stop alle punture

Diabete: un sensore “flash” misura la glicemia

Fino a oggi, ogni bambino colpito dal diabete deve convivere con la fastidiosa routine per misurare il livello di glucosio (zucchero) nel sangue. Infatti, per monitorare la glicemia (il valore della concentrazione di glucosio nel sangue), al fine di somministrare la corretta dose di insulina, i piccoli sono sottoposti a continue punture sui polpastrelli.

Basta iniezioni

Questa pratica ha creato da sempre delle resistenze, sia perché i bambini non desiderano essere punti con frequenza, sia perché le continue punture compromettono in parte la sensazione del tatto. Un nuovo sistema di monitoraggio “flash” potrebbe ora cambiare le cose: un sensore hi-tech, inserito direttamente nella parte posteriore del braccio, sarà in grado di rilevare i livelli di glucosio nel sangue. Questo dispositivo si è rivelato efficace per i bambini e gli adolescenti dai 4 ai 17 anni affetti da diabete. Tra le altre funzionalità, il sensore sarebbe in grado di misurare i valori sopra i vestiti e di registrare lo storico dei valori delle 8 ore precedenti. Il Freestyle Libre (così si chiama il dispositivo) è disponibile in Italia, Austria, Francia, Germania, Paesi Bassi, Svezia, Spagna e Regno Unito.

Una rivoluzione per i bambini

Afferma Emanuele Bosi, professore associato nel Dipartimento Endocrinologia e Diabetologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano: “la tecnologia di questo nuovo dispositivo rivoluziona il modo in cui l’automonitoraggio è stato condotto per decenni, oltre a essere molto accurato e stabile”. Il sensore, infatti, rimane attivo per 14 giorni, senza utilizzare la consueta puntura per verificare l’esito della misurazione. Per quanto riguarda la valutazione dell’affidabilità, la sperimentazione clinica ha confermato l’accuratezza del sensore nella misurazione dei livelli di glucosio, oltre all’apprezzamento del 97% dei partecipanti, rispetto al vecchio sistema delle punture.

 

 

lo sapevi che?

In Sicilia ogni anno circa 30 bambini ogni 100.000 scoprono di avere il diabete, contro la media nazionale che si assesta sui 6-8 casi l’anno.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo di tre anni con attacchi di rabbia: che fare?

04/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Pazienza, comprensione, disponibilità, affetto sono gli ingredienti che aiutano a contrastare le crisi di rabbia di un bimbo di tre anni. Ma comprendere la ragione di certe intemperanze è altrettanto importante.   »

HPV ad alto rischio oncogeno: come avviene il contagio?

03/12/2019 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

La trasmissione del Papilloma virus responsabile del carcinoma della cervice avviene quasi esclusivamente per via sessuale.   »

Vaccinazione anti-rotavirus: la ricerca dice sì, senza alcun dubbio sì

27/11/2019 Gli Specialisti Rispondono di Professore Alberto Villani

Gli ultimi studi compiuti in modo serio e rigoroso sulla vaccinazione antirotavirus hanno evidenziato che si tratta di uno strumento più che sicuro (e prezioso) per la salvaguardia della salute dei piccolini.  »

Fai la tua domanda agli specialisti