Dipendenza da cellulare nei bambini: rischio collo da sms

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 18/12/2015 Aggiornato il 18/12/2015

I bambini che usano molto lo smartphone presentano quello che ormai viene definito come “collo da sms”. Ovvero, un collo dalla curvatura innaturale

Dipendenza da cellulare nei bambini: rischio collo da sms

I bambini e lo smartphone: un problema dei nostri giorni, che pare eserciti ripercussioni anche sul loro immaturo apparato scheletrico. Infatti, il rischio è quello di sviluppare un collo da sms. Quest’ultimo corrisponde alla verticalizzazione del tratto cervicale. In breve, il collo da sms non ha la curvatura naturale ma è dritto.

I nativi digitali

I cosiddetti nativi digitali, infatti, utilizzano così tanto lo smartphone da aver sviluppato… “un collo da sms”. A parlarne è un chiropratico australiano, James Carter. La colonna vertebrale dei bambini e dei ragazzi si altera, dunque, proprio per la postura scorretta connessa all’utilizzo di dispositivi tecnologici. In pratica, il collo da sms è verticalizzato, non curvato in modo naturale, e ciò causa una serie di problemi posturali e non solo. Il rischio, per esempio, è che si presenti la “gobba” precocemente, già verso i sette anni, come dimostrano i tanti casi riportati e documentati dal chiropratico australiano.

Problema che si può risolvere

Tale curvatura “all’indietro” pare essere causata dall’incessante invio di sms e messaggi in chat dei più giovani. La buona notizia, però, è che la situazione è decisamente reversibile grazie all’elasticità del sistema muscolo-scheletrico dei bambini. Dunque, è necessario intervenire per tempo aumentando l’attività fisica e diminuendo il tempo trascorso davanti allo smartphone.

Tanti altri rischi per la schiena e l’organismo

Il collo da sms, però, non è il solo rischio correlato all’uso indiscriminato delle tecnologie da parte dei bambini. Gli altri pericoli  per la salute sono artrosi, epicondiliti, tunnel carpale, tendiniti.

 

 

 
 
 

da sapere

 

SCHERMO AD ALTEZZA OCCHI

Per prevenire e curare questo disturbo del collo, è importante abituare i ragazzi e se stessi ad alzare il cellulare o il tablet ad altezza occhi, così da non dover chinare il collo e lasciare la testa dritta.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti