Hoverboard: infortuni a raffica

Metella Ronconi Pubblicato il Aggiornato il 02/08/2018

Solo negli Usa sono oltre 25.000 gli infortuni causati dagli hoverboard che hanno spedito in ospedale bambini e ragazzi

Sono migliaia i bambini e i ragazzi che in America sono finiti al Pronto soccorso a causa degli hoverboard nei due anni trascorsi dall’inizio della loro commercializzazione. Questo skateboard elettrico molto diffuso in America, si sta diffondendo anche nel nostro Paese e provoca numerosi incidenti tra i giovani, soprattutto tra gli undicenni.

Attenzione alle cadute

I dati arrivano da uno studio della Columbia University, pubblicato sulla rivista medica Pediatrics. I ricercatori hanno consultato il National Electronic Injury Surveillance System americano, negli anni 2015 e 2016, trovando 26854 segnalazioni di incidenti relativi all’uso dell’hoverboard (oltre a 121.398 con skateboard). Le lesioni più comuni sono fratture, contusioni, distorsioni e stiramenti. Esaminando i dati, gli esperti hanno constatato che migliaia di bambini che usavano gli hoverboard hanno riportato ferite ai polsi, all’avambraccio e alla testa. In generale, i bambini di 11 anni sono i più inclini a ferirsi con gli hoverboard, mentre dai 13 anni in poi le ferite più comuni sono dovute all’uso dello skateboard tradizionale. Dallo studio è, infine, emerso che a correre maggiori rischi di ferirsi sono i ragazzi rispetto alle femmine. Nel 3% dei casi è stato necessario il ricovero.

Fondamentale indossare il casco

Secondo i ricercatori, è importante mettere in campo misure preventive per diminuire gli incidenti: per esempio è fondamentale che i ragazzi indossino un casco appropriato e ben aderente, oltre a protezioni per i polsi con imbottitura, per ridurre il rischio di lesioni.

 

 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

L’hoverboard è considerato a tutti gli effetti un mezzo di trasporto e il codice della strada vieta l’utilizzo in strada e sui marciapiedi di hoverboard, pattini, monopattini elettrici e di tutti quei mezzi che accelerano l’andatura.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Sinechie delle piccole labbra: serve il cortisone?

Le pomate al cortisone non trovano specifica indicazione per le sinechie delle piccole labbra di una bambina. Una crema emolliente, che contrasti la secchezza delle mucose, se non ci sono sintomi né infezioni ricorrenti è più che sufficiente per controllare l'anomalia.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Massaggi anticellulite: si possono fare mentre si allatta?

I massaggi anticellulite possono essere effettuati tranquillamente durante l'allattamento, anche alla luce di una massima che tutte le neomamme dovrebbero fare propria: tutto quello che le fa sentire meglio si rifette positivamente sul bebè.   »

Fai la tua domanda agli specialisti