Hoverboard: infortuni a raffica

Metella Ronconi
A cura di Metella Ronconi
Pubblicato il 28/05/2018 Aggiornato il 02/08/2018

Solo negli Usa sono oltre 25.000 gli infortuni causati dagli hoverboard che hanno spedito in ospedale bambini e ragazzi

Hoverboard: infortuni a raffica

Sono migliaia i bambini e i ragazzi che in America sono finiti al Pronto soccorso a causa degli hoverboard nei due anni trascorsi dall’inizio della loro commercializzazione. Questo skateboard elettrico molto diffuso in America, si sta diffondendo anche nel nostro Paese e provoca numerosi incidenti tra i giovani, soprattutto tra gli undicenni.

Attenzione alle cadute

I dati arrivano da uno studio della Columbia University, pubblicato sulla rivista medica Pediatrics. I ricercatori hanno consultato il National Electronic Injury Surveillance System americano, negli anni 2015 e 2016, trovando 26854 segnalazioni di incidenti relativi all’uso dell’hoverboard (oltre a 121.398 con skateboard). Le lesioni più comuni sono fratture, contusioni, distorsioni e stiramenti. Esaminando i dati, gli esperti hanno constatato che migliaia di bambini che usavano gli hoverboard hanno riportato ferite ai polsi, all’avambraccio e alla testa. In generale, i bambini di 11 anni sono i più inclini a ferirsi con gli hoverboard, mentre dai 13 anni in poi le ferite più comuni sono dovute all’uso dello skateboard tradizionale. Dallo studio è, infine, emerso che a correre maggiori rischi di ferirsi sono i ragazzi rispetto alle femmine. Nel 3% dei casi è stato necessario il ricovero.

Fondamentale indossare il casco

Secondo i ricercatori, è importante mettere in campo misure preventive per diminuire gli incidenti: per esempio è fondamentale che i ragazzi indossino un casco appropriato e ben aderente, oltre a protezioni per i polsi con imbottitura, per ridurre il rischio di lesioni.

 

 

 

 
 
 

Lo sapevi che?

L’hoverboard è considerato a tutti gli effetti un mezzo di trasporto e il codice della strada vieta l’utilizzo in strada e sui marciapiedi di hoverboard, pattini, monopattini elettrici e di tutti quei mezzi che accelerano l’andatura.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Ancora podalico in 31ma settimana
17/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Il bambino può "mettere la testa a posto", ossia assumere la posizione cefalica, anche quando mancano solo poche settimane alla data del parto.   »

Dopo il vaccino niente farmaci per più di un mese?
17/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

L'indicazione di non somministrare alcuna medicina (escluso l'antifebbrile) nelle sei settimane successive alla vaccinazione è scorretta.   »

Gemellino che all’improvviso si comporta male
03/06/2019 Gli Specialisti Rispondono

Dietro ad atteggiamenti che all'improvviso diventano aggressivi e difficili da gestire c'è sempre una rabbia che il bambino deve imparare ad allontanare. Fargliela disegnare può essere d'aiuto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti