I bimbi vittime di bullismo possono avere disturbi fisici

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 26/11/2013 Aggiornato il 26/11/2013

Un recente studio dimostra che i bimbi vittime di bullismo hanno un rischio maggiore di soffrire di disturbi fisici, come emicrania e mal di schiena

I bimbi vittime di bullismo possono avere disturbi fisici

Che il bullismo comporti una serie di disagi per le vittime è risaputo da tempo. Ma fino a oggi si è sempre pensato che i bimbi che subiscono le angherie di altri ragazzi soffrissero soprattutto di problematiche psicologiche. Invece, possono andare incontro anche a disturbi di natura fisica.

I risultati dello studio

È la conclusione cui è giunta una recente metanalisi condotta da un gruppo di ricercatori del dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’Università degli Studi di Padova, pubblicata sulla rivista scientifica Pediatrics. Le metanalisi sono ricerche rigorose che combinano i risultati di vari studi clinici e, con appositi metodi statistici, producono risultati “riassuntivi”. Gli autori hanno condotto una metanalisi su 30 studi che hanno riguardato un totale di circa 220.000 studenti di età compresa fra i 7 e i 18 anni. L’obiettivo era verificare il legame fra le aggressioni fisiche, verbali o relazionali e la comparsa di problemi di salute.

Che cosa è emerso

Ebbene, dall’indagine è emerso che nei bambini vittime di bullismo, rispetto ai coetanei, il rischio di soffrire di sintomi fisici è raddoppiato. I più comuni? Emicrania, mal di schiena, dolori addominali, problemi della pelle. Ma non solo. I bimbi che subiscono le violenze dei compagni possono avere anche problemi del sonno, stanchezza persistente, inappetenza, enuresi. Fra l’altro, l’associazione fra bullismo e problematiche fisiche è presente anche a distanza di tempo dagli episodi. Ora gli esperti intendono verificare se gli stessi problemi di salute si riscontrano anche nei casi di cyberbullismo, ossia le angherie perpetrate per mezzo dei telefoni cellulari e Internet.

Un problema da non sottovalutare

Gli autori, alla luce di quanto scoperto, hanno spiegato che il bullismo deve essere considerato un problema importante di salute pubblica in età pediatrica. Genitori e insegnanti devono prestare maggiore attenzione ai segnal

i

“sentinella”, come paura, chiusura in se stessi, ansia, sbalzi d’umore, brutti sogni. 

In breve

I DISTURBI PSICOLOGICI

A livello psicologico, il bullismo può causare ansia, bassa autostima, depressione e difficoltà scolastiche. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti