Sigaretta elettronica: il 6% dei bambini fa uso di e-cig

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 04/03/2015 Aggiornato il 04/03/2015

Si inizia per gioco e non ci si preoccupa dei potenziali rischi per la salute. Eppure i pericoli della sigaretta elettronica non vanno sottovalutati, soprattutto nei bambini

Sigaretta elettronica: il 6% dei bambini fa uso di e-cig

Chi ha provato a fumare la sigaretta elettronica, e-cig, ha più probabilità di iniziare a fumare negli anni successivi. E questo fenomeno riguarda soprattutto chi l’ha provata per gioco, come i bambini. Secondo uno studio condotto su un alto numero di bambini tra i 10 e gli 11 anni, è risultato che proprio i più piccoli hanno probabilità triplicate di provare la sigaretta elettronica rispetto alla “bionda” tradizionale. Secondo gli esperti “le e-cig possono ri-normalizzare il fumo, soprattutto per una generazione cresciuta in gran parte in una società di non fumatori”. Insomma: la sigarette elettronica attrarrebbe maggiormente i bambini rispetto a quelle tradizionali, invogliandoli a fumare.

Lo studio su 1.600 bambini

A lanciare l’allarme è stato uno studio condotto in Galles, i cui risultati alimentano i timori di chi crede che le e-cig possano spingere i più giovani a passare alla nicotina. Lo studio ha coinvolto 1.601 bambini. Dai risultati è emerso che il 6 per cento aveva provato le e-cig, contro il 2 per cento che aveva fumato “solo” tabacco. Secondo lo stesso studio, coloro che avevano provato l’e-cig sono gli stessi che hanno ammesso di avere sette volte più probabilità di iniziare a fumare nei due anni successivi. È emerso sostanzialmente che il 14 per cento dei bambini che ha provato la sigaretta elettronica ha detto che potrebbe iniziare a fumare, contro appena il 2 per cento di coloro che non ha mai provato il dispositivo. In sostanza, dallo studio emerge un nuovo comportamento sociale: le sigarette elettroniche attraggano maggiormente i bambini rispetto a quelle tradizionali, invogliandoli a fumare.

Che cosa sono le e-cig

Le sigarette elettroniche (e-cig) sono entrate in commercio “per sostituire in maniera più salutare” la tradizionale sigaretta. Molti studi sono stati condotti per comprenderne gli effetti rispetto alla tradizionale sigaretta, e se fino a oggi non è stata dimostrata la loro nocività è solo  perché non sono stati condotti studi a lungo termine. Ecco perché i medici consigliano ai non fumatori e ai bambini di astenersi dal loro utilizzo per non correre rischi.

 

 

 

In breve

NON SONO UN GIOCATTOLO

Le sigarette elettroniche sono molto attraenti per i bambini perché sembrano innocue come un giocattolo. Il rischio è, però, che i giovanissimi le usino come “ponte” per poi passare alle sigarette vere.

 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta subito: quando riprovarci?

16/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

Si può cercare un bimbo immediatamente dopo un aborto spontaneo, avvenuto nelle primissime settimane di gravidanza.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Dolicocefalia in bimbo di tre mesi: quali conseguenze?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Questo tipo di malformazione cranica comporta un problema quasi esclusivamente di natura estetica.   »

Fai la tua domanda agli specialisti