Zaini pesanti? Niente mal di schiena se si fa sport

Ogni anno si riaccende la polemica sul problema degli zaini pesanti a scuola, ma gli esperti rassicurano: la soluzione c’è…

Zaini pesanti? Niente mal di schiena se si fa sport

Innanzitutto, una rassicurazione: gli zaini pesanti non provocano la scoliosi. Secondo i dati raccolti da Isico (Istituto scientifico italiano colonna vertebrale), oltre il 95% dei genitori lamenta posture scorrette o atteggiamenti sbagliati della colonna assunti dai loro figli. Ma il problema non è legato agli zaini pesanti usati per la scuola, anche se indubbiamente uno zaino portato troppo a lungo o indossato nel modo sbagliato può causare mal di schiena (secondo i dati, un adolescente su due lamenta un episodio di lombalgia), senza però arrecare nessun danno strutturale.

Importante fare sport

Inoltre, se il fisico è allenato è pure in grado di sostenere meglio gli zaini pesanti, riducendo notevolmente eventuali dolori. Oltre a ribadire che gli zaini pesanti non provocano la scoliosi, gli specialisti di Isico hanno, dunque, stilato un decalogo per evitare problemi alla schiena.

  1. Il peso dello zaino non deve superare il 10-15% di quello corporeo: al di là delle esigenze scolastiche non portare nulla di superfluo.
  2. Lo zaino ideale ha uno schienale imbottito ma rigido, spallacci morbidi, una maniglia e se possibile cinture addominali.
  3. Lo zaino non deve essere né troppo grande né troppo pesante rispetto alla corporatura del bambino, va riempito in altezza e non in larghezza.
  4. Insegnare ai bambini a tenere una postura corretta al banco, in piedi o davanti al tablet.
  5. Evitare di tenere la stessa posizione al banco per tempi troppo prolungati: rilassare le spalle, fare piccoli movimenti e alzarsi.
  6. Leggere e studiare in posti e posizioni diverse: alla scrivania, sul letto, sul divano o camminando per casa. Utilizzare un leggio.
  7. Fare un’ora di attività fisica ogni giorno, meglio se diversificata.
  8. Una colonna in movimento è la prima prevenzione del mal di schiena. L’intervallo è un diritto, ma anche un dovere: muoversi e sgranchire le gambe fa bene anche alla schiena.
  9. Se si usa un tablet o videogioco, tenerlo inclinato.
  10. Prestare attenzione alla schiena dei bambini, a possibili disagi o insorgenza di patologie (dorso curvo, scoliosi) e nel caso rivolgersi a uno specialista.
     
 
 
 

Da sapere!

Sono sufficienti pochi minuti ogni giorno per eseguire alcuni esercizi di school-gym per mettere al riparo la schiena da eventuali dolori.

 

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
In che settimana di gravidanza si vede l’embrione con l’ecografia?

In genere l'ecografia permette di vedere il bambino (e il suo cuoricino che batte) a partire dalla sesta settimana di gravidanza.   »

Capricci: aiuto, non so gestirli!

La corretta gestione dei capricci è di fondamentale importanza sia per insegnare che esistono regole che non si possono tragredire sia per favorire la resilienza, che è la preziosa capacità di sopportare le frustrazioni e di affrontare le condizioni stressanti rimanendo il equilibrio.   »

Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti