elequadri

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 06/11/2012 Aggiornato il 06/11/2012

Risponde: Dottoressa Lucia Romeo

Una domanda di: elequadri
Buongiorno, mia figlia ha 4 mesi e 13 giorni. Alla nascita pesava 2.560 g e ora pesa 5.650 g. Sono però
due settimane che non aumenta. È allattata al seno a richiesta, dopo ogni poppata sembra soddisfatta e spesso quando finisce si addormenta. La notte dorme 6-7 ore, a volte anche 8 ore e bagna 4-5 (se non di più) pannolini al giorno. Vorrei sapere se devo preoccuparmi, se il mio latte non va più bene e devo provare con il latte artificiale. Grazie

Le consiglio di pesare la bambina tutte le settimane e di farle fare l'esame delle urine e l'urinocoltura.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Menarca in bimba di 9 anni: crescerà ancora?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non è così automatico che l'arrivo della prima mestruazione segni la fine della crescita in altezza.   »

Anticorpi: con che quantità si può rinviare la seconda o la terza dose?

17/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Fabrizio Pregliasco

A oggi non è ancora stato stabilito quale valore relativo agli anticorpi assicuri una copertura tale da consentire di rimandare (o, peggio, evitare) la vaccinazione.   »

Bimbo difficile, mamma esasperata

11/01/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Può essere davvero emotivamente insostenibile gestire un bambino che urla e piange ogni volta che ci si allontana. Ma la soluzione ci può essere.   »

Fai la tua domanda agli specialisti