erika

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 10/05/2012 Aggiornato il 10/05/2012

Risponde: Dottoressa Lucia Romeo

Una domanda di: Erika
Buongiorno Dottoressa, le scrivo perché mio figlio di 13 mesi
mi fa impazzire per mangiare. Al mattino beve il suo biberon di latte 300 ml
con tre biscotti sciolti, a pranzo se voglio che mangi qualcosa devo cedere e
dargli wurstel o le bistecchine di prosciutto, a merenda mangia di solito due
fruttolo o uno yogurt, a cena fino a poco tempo fa riuscivo a fargli mangiare
la minestrina con il formaggino e l'omogenizzato ma ora si rifiuta e si
ripete la stessa scena del pranzo ma il più delle volte non vuole proprio
mangiare niente e ritorniamo al biberon di latte con il biscotto. L'ultimo
controllo dal pediatra il 4 aprile pesava 9,350 kg e misurava 72 cm.
Sinceramante sono un pò preoccupata. Cosa posso fare? Grazie mille Erika
Argomento: Alimentazione

Intanto il latte va dato senza biscotti che valgono come un piatto di pasta e magari latte 250; secondo: a 13 mesi un bimbo i wurstel non deve neanche vederli in foto!!! Cara signora, credo che la dieta del suo bimbo vada rivista molto seriamente. Le malattie sono il risultato di un'alimentazione errata! Quindi deve andare da un pediatra serio che le dia le indicazioni giuste!

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Vertigini a 13 anni: cosa può essere?
10/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Le vertigini potrebbero essere espressione di un problema che riguarda l'orecchio interno: solo la visita otoneurologica può escluderlo o confermarlo.   »

PMA: i bimbi sono meno affettuosi degli altri?
07/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Non c'è alcuna differenza nello sviluppo psicofisico tra i bambini nati da procreazione medicalmente assistita e gli altri.   »

Bimbo che si ribella alle prime pappe
23/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

Meglio non forzare i tempi, se il bambino non accetta di buon grado l'introduzione dei primi alimenti diversi dal latte, ma attendere che sia pronto per la novità.  »

Fai la tua domanda agli specialisti