Gli adolescenti bevono troppi energy drink: attenzione alla caffeina

Secondo gli esperti, gli energy drink contengono molta caffeina, che è eccitante e può dare reazioni avverse. A rischiare di più sono soprattutto gli adolescenti

Gli adolescenti bevono troppi energy drink: attenzione alla caffeina

Piacciono molto ai ragazzini e non spaventano troppo i genitori. Gli energy drink, infatti, spesso vengono presentati come prodotti benefici, in grado di stimolare mente e fisico. In realtà, nascondo parecchie insidie, soprattutto quando se ne bevono troppi. In particolare, secondo l’Anses, l’Agenzia francese per la sicurezza sanitaria e alimentare, contengono dosi eccessive di caffeina.

I benefici sono solo presunti

Gli energy drink sono commercializzate con la dicitura di “bibite energizzanti”. In realtà, secondo un rapporto dell’Anses, questa espressione non si riferisce ad alcuna definizione regolamentata. Ciò significa che nessuna autorità ha concesso ai produttori di utilizzare questa indicazione perché i prodotti in questione garantiscono effettivamente un effetto vitalizzante. Le qualità stimolanti sia a livello fisico sia mentale, dunque, sono solo presunte e non riconosciute ufficialmente.

Mettono a rischio il cuore

Non solo. Sempre l’Anses avverte che gli energy drink contengono una miscela di composti differenti, fra cui la caffeina. Una lattina standard (250 ml) di bevanda energizzante vale come due caffè (50 ml). La caffeina è una sostanza nociva se assunta ad alte dosi, specialmente nei ragazzini. Infatti, comporta molti effetti eccitanti e reazioni avverse. Dal giugno 2012, l’agenzia francese ha analizzato 257 casi di risposte negative, in particolare a carico del sistema cardiovascolare. Gli esperti hanno spiegato che queste conseguenze a livello cardiocircolatorio sono comuni soprattutto nelle persone geneticamente predisposte.

Le altre conseguenze

Non si tratta, comunque, delle uniche problematiche. Il consumo degli energy drink può creare anche disturbi psico-comportamentali, come attacchi di panico e nervosismo. Talvolta, possono comparire addirittura effetti neurologici, per esempio epilessia.

In breve

UN MERCATO IN CRESCITA

Quello degli energy drink rappresenta un mercato in rapido aumento: dal 2009 al 2001 le vendite sono cresciute del 30%.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Si ammala spesso: è normale che accada?

Febbre, tosse, raffreddore frequenti sono lo scotto che i bambini pagano alla socializzazione. Non sono preoccupanti: alla fine, nonostante questo, crescono tutti forti e sani. L'unica condizione che deve preoccupare davvero perché espone a pericoli è l'obesità: il resto passa senza conseguenze.   »

Anti pneumococco e anti rotavirus: sono importanti?

E' una fortuna per i nostri bambini poter essere vaccinati contro malattie che potrebbero avere conseguenze gravissime. E il timore che fare più vaccinazioni insieme possa non essere opportuno è infondato, come lo è ritenere qualche vaccinazione meno utile di altre.  »

Ma cos’è l’autosvezzamento?

Il neologismo "autosvezzamento" è spesso fonte di fraintendimenti o, comunque, confonde le mamme che devono iniziare a proporre le prime pappe. In realtà è una pratica molto più semplice rispetto a quello che in genere si pensa (ma anche un po' utopistica).   »

Fai la tua domanda agli specialisti