Incredibile ma vero: patatine e dolci non piacciono a tutti i bambini

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 20/08/2013 Aggiornato il 20/08/2013

Secondo una ricerca europea non è vero che a tutti i bambini piacciono le “schifezze”. Solo quelli di alcuni Paesi amano in particolare le patatine e i dolci

Incredibile ma vero: patatine e dolci non piacciono a tutti i bambini

Sembra incredibile, eppure non a tutti i bambini piacciono dolci e patatine. È la conclusione cui è giunto uno studio europeo pubblicato sulla rivista Food Quality and Preference, parte del progetto europeo Idefics (Identification and prevention of dietary and lifestyle induces health effects in children and infants), che ha lo scopo di valutare le abitudini alimentari e i gusti dei bambini europei. La ricerca ha riguardato oltre 1.700 bimbi di otto Paesi: Italia, Estonia, Cipro, Belgio, Svezia, Germania, Ungheria e Spagna. Tutti i partecipanti sono stati intervistati e sottoposti a delle sorti di “test del gusto”, in grado di valutare la loro capacità di riconoscere e apprezzare i vari sapori e gusti.

Gusti in controtendenza

Dall’analisi dei risultati è emerso che tutti i bambini hanno una tendenza comune ad amare alimenti grassi e zuccherini, come patatine e dolci in genere. Tuttavia, esistono differenze sostanziali in relazione alla nazionalità e alla cultura di appartenenza. Per esempio, il 70% dei bambini tedeschi ama i biscotti, contro il 35% di quelli di Cipro. Sempre in Germania, in età infantile si apprezza  il succo di mela senza zuccheri aggiunti, mentre in Italia, Svezia e Ungheria piacciono i succhi molto zuccherati o che contengono aromi.

Cambiano con l’età

Secondo i ricercatori, la tendenza a scegliere un cibo piuttosto che un altro è influenzata soprattutto da fattori culturali. In tutti gli otto Stati, poi, con l’aumentare dell’età cresce la preferenza verso alimenti salati, come le patatine.

In breve

CAMPAGNE ANTI-OBESITA’

Considerando che non tutti i bambini amano dolci e patatine, secondo gli esperti, le campagne di sensibilizzazione contro l’obesità infantile  dovrebbero variare da Paese a Paese. 

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti