Cosa far mangiare ai bambini a merenda in estate?

Silvia Finazzi A cura di Silvia Finazzi Pubblicato il 28/07/2022 Aggiornato il 28/07/2022

Frutta intera o a pezzetti, frullati, yogurt, gelati: in estate l’ideale è proporre una merenda fresca, sana e nutriente

merenda in estate con frutta e yogurt

La merenda è un pasto fondamentale per i bambini, perché fornisce loro il “carburante” necessario per arrivare a pranzo e cena ed evita che diventino eccessivamente affamati. Ma in estate, quando fa caldo e l’appetito diminuisce, quali sono i cibi migliori da offrire loro a metà mattina e metà pomeriggio?

Quanto si dovrebbe mangiare a merenda?

La merenda è fondamentale, ma non deve sostituire i pasti principali. Si tratta semplicemente di uno snack spezza fame e spezza fatica. Come spiegato dagli esperti dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma, va scelta in base all’età e al fabbisogno energetico dei bambini e dei ragazzi.
Nei bambini di 4-6 anni dovrebbe apportare circa 150 Kcal, in quelli da 7 a 11 anni circa 200 Kcal, nei ragazzi da 12 a 15 anni circa 260 Kcal, nei i ragazzi da 15 a 17 anni circa 285 Kcal.
Ma come fare a regolarsi? Se si scelgono merende industriali basta leggere l’etichetta, che riporta anche il contenuto calorico. Per i prodotti fatti in casa si possono consultare le tabelle dell’Inran, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione. È importante, però, non essere troppo rigidi: la merenda dipende anche agli orari dei pasti, dall’equilibrio dei nutrienti durante la giornata, dall’attività fisica del bambino. Per esempio, se il bambino pratica molto sport, allora la merenda può essere più abbondante.

Qual è la merenda salutare in estate?

La merenda migliore per un bambino è ricca di fibre e vitamine, contiene carboidrati, soprattutto semplici, come gli zuccheri, che apportano energia di immediato utilizzo e ha una minima percentuale di grassi. Una delle merende più salutari in assoluto è la frutta, che apporta carboidrati semplici, vitamine e fibre ed è povera di grassi, come confermato dagli esperti de il pediatranews. Può essere proposta intera, a pezzetti, come purea, sotto forma di macedonia, aggiunta a uno yogurt magro, perfino come gelato.

Sì anche a gelati, frullati, yogurt, che sono freschi e sazianti. L’importante è variare il più possibile: consumare alimenti diversi, infatti, assicura all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno, allena il gusto e combatte la monotonia.

Cosa preparare per una merenda tra bambini?

Una buona idea potrebbe essere quella di preparare spiedini di frutta, delle chips croccanti di mela, dei succhi di frutta fatti in casa, dei budini di ricotta al cioccolato. Via libera anche a torte fatte in casa, una fetta di pane con olio e pomodoro, mezzo panino con un pezzetto di cioccolato oppure due fette di prosciutto o ancora due cucchiaini di marmellata; un pacchetto di cracker. Come bevanda, preferire sempre l’acqua.

 

 

 
 
 

In sintesi

Le merendine fanno male?

Il contenuto delle merendine è migliorato negli ultimi anni. Ogni tanto nulla vieta dunque di proporle ai bambini.

Cosa mangiare per merenda in estate?

Per la merenda estiva via libera a cibi freschi, sani e nutrienti, come frutta, gelato, yogurt.

 

Fonti / Bibliografia

Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Calcola i tuoi giorni fertili

Calcola le settimane di gravidanza

Controlla le curve di crescita per il tuo bambino

Elenco frasi auguri comunione

Elenco frasi auguri compleanno

Elenco frasi auguri cresima

Calcola la data presunta del parto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Terzo cesaeo dopo due cesarei complicati: è possibile?

01/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Senza dubbio, un terzo cesareo dopo due cesarei che hanno determinato complicazioni espone a dei rischi, che è bene ponderare prima di decidere per una terza gravidanza.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti